Mara Sattei 2022

Svelato il testo completo del nuovo singolo congiunto tra le due artiste

Dopo il successo estivo con Gazzelle in “Tuttecose” e dopo aver lanciato “Ciò che non dici“, Mara Sattei debutta con il suo primo album “Universo“, scegliendo come singolo la collaborazione con Giorgia. Arriva infatti, in radio e su tutte le piattaforme digitali, venerdì 14 gennaio 2022, “Parentesi” un duetto che parla della bellezza di sentirsi liberi e leggeri a volte, anche nel mezzo del caos dei nostri pensieri.

Mara Sattei - Universo

Il brano, di cui di seguito trovate il testo è stato scritto dalla stessa artista insieme a Giorgia e tha supreme che ha prodotto anche il brano.

Parentesi – Testo

Quante sono le volte
Che lo dico miliardi
Tu che mi fumi addosso
Io che riesco ad arrabbiarmi
Accartocci un pacchetto
Che è finito e mi guardi
Come il sole e la luna
Fossero come estranei

E tu non sai le volte
Che vorrei accontentarmi
Un semaforo rosso
Sembra durare gli anni
E vorrei fosse un cerchio
Questa vita in più fasi
Che poi è sempre più stretto
Che poi
Che poi mi prende di più
E forse lo sai anche tu
E poi mi perdo quaggiù
Ma tu che ne sai?

C’è una canzone che poi ho scritto io
Che non parla d’amore
Forse s’incastra dentro qualche addio
Che ho detto male a qualcuno
Fino a fargli un saluto

E se il cuore fossero solo parentesi
Scriverei tanti auguri
Io lho imparato apposta
Quando ho perso un’altra corsa
C’è un biglietto perso
Tra tutte le cose che c’ho in borsa
Cerco te
Che sei finito nella tasca a destra
Dentro la mia testa
(Che sei finito nella tasca a destra
Dentro la mia testa)

Quante sono le volte
Che lo dico e mi pento
Cerco mille obbiettivi
E ne raggiungo mezzo
Vorrei dirtelo in primis
In un pezzo che ho scritto
Che portasse fortuna
Sotto un cielo d’inverno
E tu non sai le volte
Che son sveglia e mi fisso
Col rumore di un disco
Che graffiato saltella
E vorrei fosse un cerchio
Che io poi ricomincio
Che poi è sempre più stretto

Che poi
Che poi mi prende di più
E forse lo sai anche tu
E poi mi perdo quaggiù
Ma tu che ne sai?

C’è una canzone che poi ho scritto io
Che non parla d’amore
Forse s’incastra dentro qualche addio
Che ho detto male a qualcuno
Fino a fargli un saluto

E se il cuore fossero solo parentesi
Scriverei tanti auguri
Io l’ho imparato apposta
Quando ho perso un’altra corsa
C’è un biglietto perso
Tra tutte le cose che c’ho in borsa
Cerco te
Che sei finito nella tasca a destra
Dentro la mia testa
(Che sei finito nella tasca a destra
Dentro la mia testa)
Uh uh uh uh uh
Uh uh uh uh uh
Cerco te

The following two tabs change content below.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

By Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.