La rapper classe ’83 punta alla riconferma estiva con il nuovo tormentone “Non mi basta più

Definendo “special guest” Chiara Ferragni partiamo già male, un termine che potrebbe esserle attribuito per una sfilata di moda, per un party a bordo piscina, per un baby shower hollywoodiano, ma non certo per una canzone… intollerabile quanto quel suo “questo è il pezzo mio preferitoooooh”. Detto ciò, parliamo di Baby K che è meglio, anche perché giustamente la traccia è la sua e la colpa del resto non può, di certo, essere attribuita alla Ferragni che, come è giusto che sia, fa quello che deve/sa fare.

Che dire… “Non mi basta più” è tutto ciò che possiamo aspettarci dalla reginetta dei tormentoni, niente di più e niente di meno, in linea con le precedenti Roma-Bangkok, Voglio ballare con teDa zero a cento e Playa, protagoniste indiscusse nelle radio e nei villaggi turistici nell’ultimo lustro. Diciamo che questo nuovo singolo rispetto agli altri è meno d’impatto, ma alla lunga altamente martellante.

A un mesetto dall’uscita possiamo tranquillamente affermare che, almeno per quanto riguarda il suo campionato, Baby K ha azzeccato ancora una volta la campagna acquisti e si appresta a puntare dritta al quinto scudetto di fila… quindi ha ragione lei, è un po’ come criticare la Juventus, finché vince c’è poco da fare, ma torno a ribadire che mi piacerebbe che Claudia tornasse alle origini.

Mi riferisco ai tempi di “Femmina Alpha” e del disco “Una seria”, prodotto da Michele Canova e Tiziano Ferro, un lavoro decisamente di alto livello. Col tempo, invece, da rapper dissacrante si è trasformata in questa specie di fusione “super saiyan” di Paola & Chiara, per carità, nulla da disprezzare ma sicuramente qualcosa di oggettivamente diverso dagli esordi.

A giudicare dai numeri delle view del videoclip e degli streaming, probabilmente sto toppando io, per questo motivo non mi sento di stroncare definitivamente questo insolito duetto, se così possiamo chiamarlo, sicuramente più funzionale nella simpatica versione con Alexa. Una delle criticità è l’ennesimo spot pubblicitario abbinato alle hit di Baby K, un modo come un altro per portarti allo sfinimento e dire: “ok, mi arrendo, l’ascolto”.

Questo e ben poco altro è “Non mi basta più”… dal punto di vista testuale, i cliché ci sono tutti, dalle chat ai sogni da pascià, la felicità che è un bicchiere a metà (a questo punto era meglio se fosse stato di vino con un panino), immancabile la marchettata allo shampoo per capelli, poi le solite onde del mare, la vita in una notte…. mancano giusto la playa, l’estate e la festa. D’altronde come cantava Alexia, the summer is crazy, ah ah, la la la là.

Non mi basta più | Video

Acquista qui il brano |

Non mi basta più | Testo

Finestre nella chat
coi sogni dei pascià
lo chiederò all’estate
non fare la stupida
se la felicità
è un bicchiere a metà
stasera mi ci tuffo
mentre cerchi nelle app
non vado sotto vado on top
prima è vai e poi è stop
dolce amaro curasao
già mi avevi al primo ciao
tu fra queste bambole sembri Ken
ti ho in testa come Pantene
sei una ruota da lunedì fino al weekend

Non temo temo più le onde
sto già in alto mare
se mi dai solo un goccio
che rimando a fare
ti dico ok una volta
poi dico che è finita
ma dopo questa notte
nulla è come prima

Non mi basta più
e non ti passa più
ne voglio ancora, ancora
non mi basta più
non mi basta più
e non ti passa più
ne voglio ancora, ancora
non mi basta più

Frena, suave suavecito
il cuore è a dieta
tu hai appetito,
il corpo dice ciò che non dico
questo è il pezzo mio preferito!

Ragione o sentimento
rispondi baby c’è tempo
su un tetto ballando lento
come bandiere al vento
dammi il finale tanto noi siamo già il film
sullo sfondo c’è una canzone, fa così

Non temo temo più le onde
sto già in alto mare
se mi dai solo un goccio che rimando a fare
ti dico ok una volta
poi dico che è finita
ma dopo questa notte nulla è come prima

Non mi basta più, e non ti passa più
ne voglio ancora, ancora
non mi basta più, non mi basta più
e non ti passa più
ne voglio ancora, ancora
non mi basta più

Si alzano le onde
rimango ad aspettare
che il sole all’orizzonte
scende dalle sue scale
la vita in una notte
dimmi che male c’è
una notte e poi son due
e non c’è due senza tre

Non temo temo più le onde
sto già in alto mare
se mi dai solo un goccio che rimando a fare
ti dico ok una volta
poi dico che è finita
ma dopo questa notte nulla è come prima

Non mi basta più, e non ti passa più
ne voglio ancora, ancora
non mi basta più, non mi basta più
e non ti passa più
ne voglio ancora, ancora
non mi basta più

Non c’è due senza tre
non c’è due senza tre
non c’è due senza tre
senza te, te, te

Altro giro!
Non mi basta

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.