vendite settembre 2021

Tutti i numeri di vendita del nono mese dell’anno

Le vendite non sono tutto direbbe qualcuno. Ma la realtà, invece, è che le vendite, perlomeno, sono tanto. Lo sono per chi guarda alla musica sotto la lente d’ingrandimento della popolarità, del successo e, perché no, del tornaconto economico che, forse fa brutto dirlo ma è così, è necessario se la musica si vuole continuare a produrla, proporla e promozionarla.

Andando, quindi, alla ricerca dei numeri di vendita, dei piazzamenti in classifica e dell’accoglienza ricevuta quali sono gli artisti che, nel corso dell’ultimo mese, hanno raccolto i risultati più soddisfacenti e quali, invece, hanno viste deluse le aspettative? Scopriamolo insieme:

I PROMOSSI:

Pinguini Tattici Nucleari:

Sono passati quasi due anni da quando si sono imposti al grande pubblico direttamente da Sanremo con una fortunata ‘Ringo Starr’. Da allora vivono (quasi) solamente di rendita senza lasciare le vette delle classifiche di vendita. Anche il nuovo singolo, ‘Pastello bianco’ (di cui qui la nostra recensione), sembra essersi candidato ad essere una nuova hit annullando la regola che, per funzionare discograficamente nell’era digitale, occorra continuamente proporre singoli inediti per la rotazione radiofonica e non estratti da album “vecchi” di 12 mesi.

Blanco:

Di fatto settembre 2021 è stato il suo mese. Le classifiche lo hanno incoronato come re assoluto senza alcun vero rivale sia tra gli album che tra i singoli. La pubblicazione del suo attesissimo album di debutto, ‘Blu celeste’ (di cui qui la nostra recensione), non ha deluso le aspettative e lo ha portato alla numero 1 di ogni chart. Tra i singoli ha dominato in lungo e in largo monopolizzando la top10 nella settimana d’uscita. Se non è un nuovo fenomeno discografico questo…

Blanco

Madame:

La giovane artista vicentina è una hitmaker pura. Eppure c’era già chi fosse pronto a scommettere che dopo il grandioso Festival di Sanremo con Voce‘ e un’estate altrettanto iconica con Marea‘ fosse all’orizzonte per lei un periodo magro. In realtà, Madame ha sfoderato una collaborazione con Sfera Ebbasta, che è garanzia di appeal per le playlist, e sta dominando anche questo inizio d’autunno grazie ad un brano come ‘Tu mi hai capito’ che di ripetitivo ha ben poco. Continua ad innovarsi insomma.

I BOCCIATI:

Francesco Gabbani:

Non c’è due senza tre ed il quattro vien da sè‘ diceva un vecchio proverbio. La realtà è che oramai si è perso il conto del numero di volte in cui il cantautore toscano dopo un positivo ritorno al Festival di Sanremo non sia riuscito a ribadire il proprio seguito e successo anche al di fuori del Teatro Ariston. La pubblicazione del suo nuovo singolo inedito, ‘La rete’, segue tutte le regole del classico brano “alla Gabbani” eppure non è riuscito a sfondare per davvero da nessun punto di vista.

J-Ax:

Continua a provarci J-Ax che dopo l’ennesima estate e l’ennesimo tormentone pubblica l’ennesimo album. Anche stavolta, però, i risultati vanno in discesa confermando un certo trend che ormai lo riguarda. Che sia arrivato il momento di fermarsi per qualche tempo annullando una sovraesposizione musicale, discografica e mediatica che risulta indigesta per il pubblico? Forse, stavolta, dei risultati non strabilianti di ‘SurreAle’.

Modà:

Sono ormai anni che a Kekko e soci si imputa una non-evoluzione musicale. La verità è che molti artisti, come loro, non hanno mai cambiato una virgola del proprio linguaggio musicale ed hanno continuato ad avere successo. Per la band de ‘La notte’, invece, il successo (quello vero che loro per primi hanno conosciuto) manca da qualche primavera. Anche la pubblicazione del nuovo singolo, Comincia lo show, conferma la fase calante e rende evidente che le scelte discografiche compiute anni fa si stanno ora presentando a battere cassa.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.