Sanremo 2019 cerca i suoi conduttori: trattative con Fiorello e Laura Pausini

Dopo la rivoluzione del regolamento si pensa alla conduzione

Claudio Baglioni questa volta pare avere tutto il tempo per poter realizzare il “suo” nuovo Festival di Sanremo. Dopo la riconferma del suo mandato e le prime trapelate indiscrezioni sul nuovo regolamento, di cui noi di Recensiamo Musica siamo stati i primi a darne notizia (qui e qui), la celebre voce di Questo piccolo grande amore starebbe già pensando anche a ciò che concederne la conduzione.

A Sanremo 2019, infatti, oltre alla sua presenza ci sarà anche quella di altri due volti che, in continuità con lo schema della scorsa edizione, prenderanno le veci di Michelle Huntziker e Pierfrancesco Favino. I due mattatori dello scorso Festival, infatti, non dovrebbero essere riconfermati entrambi, stando a quanto si dice, per dare ulteriori elementi di novità alla nuova edizione della kermesse canora ligure.

Al momento sul tavolo del cantautore romano due sembrano le ipotesi possibili: una più tortuosa ma anche più desiderata e più concretamente avviata, l’altra più semplice da realizzarsi ma, per il momento, secondaria.

La direzione artistica del nuovo Festival pare essere intenzionata a riunire sul palco un terzetto di artisti già in qualche modo presente nell’edizione 2018. I tre sarebbero accomunati da un giorno particolare: il 16 maggio. Stiamo ovviamente parlando di, oltre a Claudio Baglioni, Laura Pausini e Fiorello. Con entrambi, stando alle voci di corridoio, sarebbero già iniziati i primi approcci da parte della Rai che, mai come questa volta, crede possibile un loro coinvolgimento attivo sul palco dell’Ariston. Lo showman siciliano, infatti, tornerà sul piccolo schermo della TV di Stato già il prossimo autunno e potrebbe bissare con le cinque serate in inverno. La cantante, invece, quest’anno sarebbe finalmente libera da impegni promozionali, televisivi e dai concerti dato che il suo tour mondiale per Fatti sentire (qui la nostra recensione) si concluderà a dicembre.

I nomi della Pausini e di Fiorello, però, sarebbero strettamente collegati ed interdipendenti oltre che altamente complicati da raggiungere e convincere. A loro verrebbero sostituiti due volti più “accessibili” nel caso in cui la trattativa non riuscisse a concretizzarsi come invece si spera. Possibile un ritorno di Michelle Huntziker, perfetta padrona di casa nella scorsa annata, da affiancarsi magari ad un diverso volto del cinema italiano. Molto si è chiacchierato, nelle ultime settimane, il nome di Giorgio Pasotti che, però, non è stato ancora assolutamente contattato dall’organizzazione.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.