Album Amarcord Tiziano Ferro Nessuno è solo

Album Amarcord: i dischi più belli da riascoltare

Sono trascorsi già quindici anni dalla pubblicazione di “Nessuno è solo”, il terzo lavoro in studio di Tiziano Ferro, rilasciato il 23 giugno del 2006. Reduce dal grande successo dei precedenti “Rosso relativo” del 2001 e 111 del 2003, il cantautore di Latina è ormai diventato una consolidata realtà musicale italiana, conosciuta e stimata anche a livello internazionale. Ad anticipare l’uscita di questo progetto è il singolo apripista “Stop! Dimentica”, velatamente e volutamente influenzato dalle sonorità anni ’80 dei Depeche Mode e di Franco Battiato.

A caratterizzare l’intero ascolto, però, è l’ingente quantitativo di ballad presente in scaletta, nettamente superiore rispetto ai precedenti dischi. Parliamo di autentiche perle come i successivi estratti “Ed ero contentissimo”, “E fuori è buio” e “Ti scatterò una foto”, ma anche pezzi che non hanno goduto di un trampolino di lancio commerciale, quali “Salutandotiaffogo”, “La paura che…” e “Già ti guarda Alice”, canzone che racchiude il titolo, il manifesto e l’intero senso dell’album.

Tra le undici canzoni della tracklist spiccano: l’omaggio a Raffaella Carrà in “E Raffaella è mia”, il featuring con Biagio Antonacci in “Baciano le donne” e una traccia fantasma contenuta alla fine di “Mio fratello”, una registrazione che risale a quando l’artista aveva soltanto sette anni e che comprende due canzoni da lui scritte in tenera età, intitolate “Il cielo” e “Gli occhi”. Il risultato? Un disco dalle profonde intenzioni melodiche e dalle innovative incursioni elettroniche.

“Nessuno è solo” rimane, forse, il lavoro migliore tra gli album realizzati finora da Tiziano Ferro, che tocca il punto d’ispirazione più alto della sua carriera, firmando pezzi entrati di diritto nel firmamento della canzone italiana. Intimo e trascinante, si tratta di uno di quei dischi capaci di parlare all’anima delle persone, da ascoltare con le cuffiette rannicchiato nel letto o da cantare a squarcia gola in macchina con i finestrini abbassati, ambivalenza tipica delle emozioni vere.

Acquista qui l’album |

Nessuno è solo | Tracklist e stelline

  1. Tarantola d’Africa ★★★★☆
    (Tiziano Ferro)
  2. Ti scatterò una foto ★★★★★
    (Tiziano Ferro)
  3. Ed ero contentissimo ★★★★★
    (Tiziano Ferro)
  4. Stop! Dimentica ★★★★☆
    (Tiziano Ferro)
  5. E fuori è buio ★★★★★
    (Diana Tejera, Tiziano Ferro)
  6. Salutandotiaffogo ★★★★★
    (Tiziano Ferro)
  7. E Raffaella è mia ★★★★☆
    (Tiziano Ferro)
  8. La paura che… ★★★★★
    (Tiziano Ferro)
  9. Baciano le donne con Biagio Antonacci ★★★☆☆
    (Tiziano Ferro)
  10. Già ti guarda Alice ★★★★★
    (Tiziano Ferro)
  11. Mio fratello ★★★☆☆
    (Tiziano Ferro)
The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.