Alessandro Casillo prepara la strada del ritorno

Dopo quasi 5 anni di assenza è finalmente pronto il ritorno discografico del giovane artista

Era il 2014 quando Alessandro Casillo pubblicava per la Carosello Records #Ale (qui la nostra video-recensione), il suo ultimo album d’inediti prima di una lunga pausa discografica. Da allora, uno dei primi teen-idol del pop italiano, il vincitore di Io canto e del Festival di Sanremo 2012 tra le Nuove Proposte, ha fatto perdere le sue tracce artistiche per concentrarsi sulla propria vita privata. Da qualche settimana, però, gli spazi social del giovane artista milanese hanno ripreso a pubblicare nuovi contenuti con l’intento di spiegare cosa è accaduto in questi (quasi) 5 anni di assenza.

Alessandro CasilloIn molti, in questi anni, si sono chiesti per quale motivo dopo la vittoria di un talent show, del Festival di Sanremo e ottimi consensi di vendite il giovane Casillo decise di fermarsi dalla musica. Così la voce di E’ vero (che ci sei) ha raccontato la sua decisione: “Ho vissuto un’adolescenza fuori dal comune. Avevo 14 anni. Momenti incredibili, speciali. Cose che non capitano a tutti. E per questo ho sempre detto grazie, anche e soprattutto dopo, guardandomi indietro. Si, perchè ad un certo punto mi sono fermato. Ho capito che era tempo di farlo, l’ho capito insieme alla mia famiglia e a chi mi affiancava nel mio percorso artistico. L’ho fatto per tanti motivi […] Ci sono cose che devono avere la priorità. Mi è sempre stato chiaro che la scuola era una di queste. Servono basi solide per affrontare il futuro in modo consapevole, e io avevo un percorso da completare al meglio per essere pronto a trovare il mio posto nel mondo. Mi sono preso del tempo, mi sono dato un obiettivo, l’ho raggiunto. Dopo la scuola sentivo il bisogno di continuare un percorso fatto di obiettivi ed esperienze concrete. Per questo mi sono cercato un lavoro “normale”. L’ho trovato, ho dato tutto, lo faccio tutt’ora. Affronto quotidianamente le responsabilità e mi rendo indipendente. E ne vado fiero”.

Malgrado queste scelte Alessandro ha confidato che “la musica non l’ho mai abbandonata. È sempre stata parte delle mie giornate e soprattutto delle mie nottate. Che ho passato in un piccolo studio dove potevo fare musica, fino a tarda notte, ed esplorare, sperimentare, scrivere e produrre. Seguendo l’istinto e la necessità di esprimermi e raccontarmi”. Per questo motivo, negli ultimi giorni, ha svelato di essere “pronto. Preparato, allenato, consapevole.
Dopo anni in cui l’ho fatto solo per me stesso, eccomi. Sono ancora qui. E ci sono sempre stato”.

Non resta che aspettare l’arrivo di nuova musica.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.