Giada Agasucci riaprte in “Autostop” con G-Max

Dal 29 giugno arriva in radio la proposta estiva dell’interprete romana, manifesto della spensieratezza tipica di questa bella stagione

A un mese di distanza dalla pubblicazione del precedente singolo, Giada Agasucci torna più convincente che mai con un nuovo brano estivo, intitolato “Autostop”, che vede la straordinaria partecipazione di G-Max, fondatore del gruppo hip hop dei Flaminio Maphia. Il pezzo, pubblicato sempre con l’etichetta Otto P Management, sarà disponibile da venerdì 29 giugno in radio e su tutti i digital store.

Con il suo ritmo accattivante dai toni ironici e provocanti, “Autostop” si può considerare il capitolo finale di una trilogia, composta da brani che hanno come elemento comune “l’amore” e che descrivono appieno il cambiamento interiore di Giada, sia come artista che come persona.

Se in Non lasciarmi andare l’artista trova la forza di uscire da un rapporto adolescenziale sbagliato, superando quelli che erano i suoi limiti, ne La mia Itaca” ritrova la fiducia in se stessa e la voglia di raggiungere i propri obiettivi. Infine, in questo nuovo pezzo (scritto da Daniele Loreti, Daniele Rossini e G-Max) esprime tutta la sua affermazione, attraverso la propria determinazione.

L’interprete romana, non ha paura di prendere delle decisioni, anche se apparentemente potrebbero sembrare impopolari, infatti in maniera ironica “scarica” un ragazzo che le offre un lusso che non le appartiene e che rifiuta, consapevole di ciò che vuole davvero nella vita, ossia ricercare la semplicità nelle piccole cose. Di seguito l’audio e il testo del brano.

Autostop | Audio

https://open.spotify.com/track/4YkU1nmoEduywfxjHBd60Y?si=t4cHBFwBQCGCix-DWiL7kw

Autostop | Testo

L’ultimo sorso di moet chandon
l’aperitivo sopra il rooftop
sabato arriva suona l’iphone
maglia di klein giacca di dior
e quando il dj spinge di più
scegli il privè io la tribù

Tu cerchi hype
io cerco un mic
tu solo like
nelle casse un reggaeton
nella bocca un lollipop
voi la festa sullo yacht
noi fumare in una ford

Tieniti la borsa di vuitton
eccoti i biglietti per Bangkok
io voglio sudare nel dancefloor
lasciami qui
torno a casa in autostop

Prendo una birra tu prendi un bacardi
ho boys alle spalle come i paparazzi
io sono in lista tu paghi in contanti
tu veux venir questo è il mio party
non siamo a ibiza ma sotto ai palazzi
nelle casse un reggaeton
nella bocca un lollipop
voi la festa sullo yacht
noi fumare in una ford

Tieniti la borsa di vuitton
eccoti i biglietti per Bangkok
io voglio sudare nel dancefloor
lasciami qui
torno a casa in autostop

Baby Giada baby dai
Baby Giada baby vai
Baby Giada baby dai
Baby Giada baby dai non fare così

Perché ogni volta poi gli dici lasciami qui
questo qui sogna le limousine
vip clic ma tu vivi di bit
nel privé sboccia dom perignon
così banale che il suo sito è graziealcazzo.com
alza il medio e poi pollice al cielo e block

Autostop!
in autostop
lasciami qui
torno a casa in autostop

The following two tabs change content below.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.