Sanremo 2017: la scheda di Ron, tutto quello che c’è da sapere

Ron e Tosca vincono Sanremo 1996 con “Vorrei incontrarti fra cent’anni”

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Ron torna sul palco dell’Ariston in gara al Festival di Sanremo per la sua settima volta in carriera detenendo già una vittoria della kermesse. L’esordio è targato 1970 con il brano Pa’ diglielo a ma’ cantato in abbinamento con Nada insieme alla quale si piazzò al 7° posto finale (la vittoria fu di Claudia Mori e Adriano Celentano con “Chi non lavora non fa l’amore”). Decisamente peggio andò all’esordio solista nel Festival del 1988 con il brano Il mondo avrà una grande anima che si classificò 21° (a vincere quell’anno fu Massimo Ranieri con “Perdere l’amore”).

Nel 1996 arrivò la sua vittoria in duetto con Tosca nel famoso brano Vorrei incontrarti fra cent’anni. Nel 1998 tornò all’Aristo nuovamente da solista con il brano Un porto nel vento arrivando all’8° posto nell’edizione vinta da Annalisa Minetti con il brano “Senza te o con te”.

Al Festival ci ritornò nel 2006 con L’uomo delle stelle con cui non riuscì ad entrare nella finale vinta da Povia con il brano “Vorrei avere il becco”. L’ultima apparizione è del 2014 quando gareggiò nella terza edizione condotta da Fabio Fazio quando il regolamento prevedeva due brani in gara tra cui fu scelto Sing in the rain rispetto a “Un abbraccio unico”. Quell’anno ottenne la 13° posizione mentre a vincere fu Arisa con “Controvento”.

IL BRANO:

Per questa nuova partecipazione Ron porta in gara L’ottava meraviglia, brano scritto da Zibba nel testo e da Ron, Zibba, Emiliano Mangia e Francesco Caprara per la musica.

COME NE PARLA LA STAMPA:

“Piace la dichiarazione d’amore de “L’ottava meraviglia” di Ron” [Rita Vecchio, Il Messaggero]

“L’ottava meraviglia del mondo siamo io e te, che sfidiamo il tempo, uniti nella stessa strada, con consapevolezza e serenità. Un brano intenso. 6,5” [Gabriella Mancini, Gazzetta.it]

“Ron, cantautore elegante e concreto” [Marco Mangiarotti, QN]

“Settima volta sul palco dell’ Ariston con L’ ottava meraviglia. Dove la meraviglia, «siamo io e te». Una ballad sull’ amore che cresce e matura. Nulla di nuovo, ma il brano funziona” [Simona Voglino Levy, Libero]

“In un contesto simile la sua vocazione giganteggia. La canzone è raffinata, accorata, colma di amore per la bellezza che le melodie possono sprigionare” [Gino Castaldo, La Repubblica]

“Ron gioca di esperienza con una classica ballad” [Andrea Lanfranchi, Il Corriere della Sera]

“La pulita intensità interpretativa di Ron è da manuale e neppure sarebbe da sottolinearlo” [Paolo Giordano, Il giornale]

“Se la vita è «come una candela» che brucia «lasciando la cera», Rosalino Cellamare riscatta la malinconia attraverso la riscoperta dell’amore da uomo maturo. Testo positivo più ficcante del tappeto musicale già sentito. Da riascoltare” [Angela Calvini, Avvenire]

“Ron nel testo di «L’ottava meraviglia» cita Dylan e Jovanotti” [Marinella Venegoni, La Stampa]

“Una ballata pop rock perfettamente in linea con lo stile di Ron. Rispetta le attese senza essere banale e, in confronto a certi brani in gara, sembra una perla del rock americano” [Paolo Biamonte, Il secoo XIX]

“È stata la prima canzone di questo Sanremo 2017 che ci hanno fatto sentire, ma siccome ero in ritardo come al solito (ho dovuto prendere due mezzi, ho sbagliato fermata, ho camminato al gelo sui tacchi con borsa e computer per un quarto d’ora), quando sono arrivata era già finita. Insomma, non l’ho sentita. Poi Carlo Conti ha chiesto ai tecnici di farla ascoltare di nuovo, alla fine, perché si vede che qualcun altro era arrivato in ritardo come me. Ma tutti erano in piedi, ci stavamo già salutando, e non sono stata molto attenta. Direi che mi è sembrata una bella canzone, alla Ron. Indice karaoke: se ti piace Ron, 8. Altrimenti 0 (io 0).” [Maria Elena Barnabi, Cosmopolitan]

“C’è l’amore felice cantato da Ron in ‘L’ottava meraviglia’ (“L’ottava meraviglia del mondo siamo io e te”)” [Adnkronos]

“Anche Ron ha deciso di non rischiare e porta con sé un brano nel suo stile. Nonostante la canzone sia orecchiabile, L’ottava meraviglia sembra non decollare mai e risulta essere a volte banale (“l’ottava meraviglia del mondo siamo io e te”). Voto: 5” [Lorenzo Cappiello, Tanto di Cappiello]

“Un Ron ancora più moderno e giovane. Nell’esecuzione e nel brano che presenta. La prima strofa è più lunga della seconda e molto efficace il ritornello con la presenza dell’orchestra. VOTO: 7,5” [Giovanni Ferrari, Panorama]

“Da grande autore Ron ha anche la sapienza necessaria per scegliere da interprete ed il brano in questione, scritto da Mattia Del Forno de La Scelta, è a lui adattissimo. Non rivela nuovi aspetti di un artista che non ha da dimostrare nulla, ma sapienza di una capacità di racconto, personale e misurata, immutabile nel tempo. Per l’occasione le strofe classiche che giocano sul sicuro sfociano in un inciso più aperto, in cui la linea melodica è riconoscibile ed evocativa. FRASE: <<C’è una strada nel sempre dove con te voglio andare…>> VOTO: 6+” [Fabio Fiume, All Music Italia]

“È un crescendo di pianoforte e chitarra che poi si apre al ritornello, un brano in cui la coppia al centro del racconto è l'”ottava meraviglia del mondo”, con qualche trovata nel testo (la penna è Mattia Del Forno), che fa scivolare bene il ritornello. Pezzo “alla Ron”, che pare almeno di metterci del sentimento, o almeno vogliamo credere che sia così. Voto 6,5” [Marco Catrovinci, L’unione sarda]

“Rosalino Cellamare difficilmente delude e qui artiva con una lenta canzone d’amore su una lunga strada da percorrere insieme “perché l’ottava meraviglia siamo io e te”. Brano piacevole, ben interpretato, dovrebbe piacere” [Giò Alajmo, Spettakolo]

“Ron è Ron. Bravo, profondo, con quella storia lì. L’ottava meraviglia è una ballad sanremese senza picchi verso l’alto né verso il basso. Niente di indimenticabile, per capirsi, ma portato a casa con dignità e eleganza. Da lui ci saremmo aspettati qualcosa di più, ma nell’insieme siamo sicuri che resterà in piedi tra le rovine di questa edizione” [Michele Monina, Il fatto quotidiano]

“Una canzone iper-classica, sia per Ron che per Sanremo. Partenza su piano, con l’orchestra che entra enfatica. Che cos’è secondo voi “L’ottava meraviglia”? Risposta: “L’ottava meraviglia siamo io e te”: Il caro, vecchio tema dell’amore che mantiene vivi in mezzo a gioie e disastri del mondo, della strada da percorrere. Di cosa parla la canzone: Amore, mondo. In breve: Una ballata sanremese” [Gianni Sibilla, Rockol]

“Chanson (minore) d’autore su un amore-raggio quotidiano di serenità tra le brutte notizie scandite alla radio. Voto: 5 e mezzo.” [Federico Vacalebre, Il Mattino]

“Ron è sempre Ron: classico, poetico, particolarmente romantico, con un ritornello in crescendo. Testo schietto” [TV Blog]

“L’eleganza di Ron dà l’impronta giusta a un brano che è un po’ una carezza dolce sul viso. Ma poi si passa oltre” [Andrea Conti, RTL 102.5]

“Una bella riflessione sulle giornate sempre più corte e sullo scorrere degli anni. Ballata con suoni nuovi e finale orchestrale. Discreto” [Paola Gallo, Radio Italia]

“Interessante. Voto: 7” [Mela Giannini, Fare Musica]

“Ron è Ron. Qui è Ron. Ed è subito Sanremo ’97. L’orchestra la valorizzerà. L’ottava meraviglia siamo io e te. 6” [Silvia Gianatti]

VOTO MEDIO DELLA CRITICA AL PRIMO ASCOLTO: 6.37/10 (11° posizione generale)

POSSIBILITA’ DI VITTORIA PER I BOOKMAKERS: 7.69% (7° posizione generale)

IL NUOVO ALBUM:

Verrà pubblicata il 10 febbraio una riedizione dell’album “La forza di dire sì” i cui proventi sono destinati tutti alla ricerca scientifica. La nuova edizione del disco oltre ai tanti duetti già presenti verrà arricchita dal brano sanremese e da un nuovo inedito.

Tracklist con [autore testo – compositore musica]:

CD1

  1. L’ottava meraviglia [Mattia del Forno – Ron, Mattia del Forno, Emiliano Mangia, Francesco Caprara]
  2. Ai confini del mondo
  3. Al centro della musica (feat. Marco Mengoni) [Lucio Dalla – Ron]
  4. Io ti cercherò (feat. Lorenzo Fragola) [Lucio Dalla – Ron]
  5. Un momento anche per te (feat. Francesco Renga) [Ron]
  6. Aquilone (feat. La Scelta) [Mattia del Forno, Ron, Francesco Caprara, Emiliano Mangia]
  7. Anima (feat. Malika Ayane) [Lucio Dalla – Ron]
  8. Il sole e la luna (feat. Modà) [Ron]
  9. Il gigante e la bambina (feat. Jovanotti) [Paola Pallottino – Lucio Dalla]
  10. L’amore guarisce il dolore (feat. Giusy Ferreri)
  11. Non abbiam bisogno di parole (feat. Pino Daniele) [Ron]
  12. Prigioniera a distanza (feat. Emma)
  13. Attenti al lupo (feat. Elio e le storie tese) [Ron]
  14. Malala (feat. Loredana Bertè) [Mattia del Forno – Ron]
  15. Nuvole (feat. Biagio Antonacci) [Lucio Dalla – Ron]

CD2

  1. Una città per cantare (con tutti gli artisti partecipanti e Neri Marcorè) [Lucio Dalla – Danny O’Keefe]
  2. Stella mia (feat. Max Pezzali) [Ron]
  3. Ascoltami [Ron, Mattia del Forno]
  4. I ragazzi italiani (feat. Francesco De Gregori) [Lucio Dalla, Francesco de Gregori – Ron]
  5. Cuore di vetro (feat. Luca Barbarossa) [Renzo Zenobi – Ron]
  6. Piazza grande (feat. Arisa) [Gianfranco Baldazzi, Sergio Bardotti – Ron, Lucio Dalla]
  7. Caro amico fragile (feat. Nek) [Ron, Cheope – Roberto Zappy]
  8. Aquila (feat. Giuliano Sangiorgi) [Lucio Dalla – Ron]
  9. Il mare nel tramonto (feat. Gigi d’Alessio) [Renato Zenobi – Ron]
  10. Joe Temerario (feat. Mario Biondi) [Ron]
  11. Libertà (feat. Syria) [David Gray]
  12. Per questa notte che cade giù (feat. Bianca Atzei) [Ron]
  13. Il mondo avrà una grande anima (feat. Nicolò Fabi) [Ron]
  14. Chissà se lo sai (feat. Lucio Dalla) [Lucio Dalla – Ron]

TESTO DEL BRANO:

L’OTTAVA MERAVIGLIA

di M. Del Forno – Ron – E. Mangia – F. Caprara – M. Del Forno

Ed. Le Foglie e il Vento – Garlasco (PV)

La mia vita è una candela

Brucerà lasciando cera

È la scena di un romanzo

Che non so come finirà

All’inizio un’altalena

Una storia una sirena

È la convinzione di raggiungerti

Anche in capo al mondo

Anche quando sono in coda

Nella fretta di arrivare

Fra polemiche alla radio

Una casa nuova da desiderare

E stasera piove ancora

E stasera farò tardi

Le giornate sempre corte

E io sempre meno giovane

Ma in fondo

L’ottava meraviglia del mondo

Siamo io e te… siamo io e te

In mezzo ai nostri pensieri

C’è una strada da fare

Da percorrere insieme

Su un treno, un aereo o soltanto coi sogni

Nei miei occhi l’America

Nei tuoi passi l’Oriente

Fino a che non cadranno

Saranno le stelle a inseguire i nostri momenti

C’è una strada nel sempre

Dove con te voglio andare

Per dividere il mondo e poi ricominciare

Un sentiero da esplorare

Che mi tiene ancora acceso

Scivolando sulla noia

Tu mi hai rialzato con la gioia

E arrivavo come un tuono

In ritardo come sempre

La tua luce un’anteprima

A quello che avrei detto

Che avrei fatto dopo

Ma in fondo

L’ottava meraviglia del mondo

Siamo io e te… siamo io e te

In mezzo ai nostri pensieri

C’è una strada da fare

Da percorrere insieme

Su un treno, un aereo o soltanto coi sogni

Nei miei occhi l’America

Nei tuoi passi l’Oriente

Fino a che non cadranno

Saranno le stelle a inseguire i nostri momenti

C’è una strada nel sempre

Dove con te voglio andare, andare, andare

Andare…

C’è una strada nel sempre

Dove con te voglio andare

Per dividere il mondo

E poi ricominciare… ricominciare

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.