Almanacco musicale del 19 agosto

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 19 agosto

1963 – Nasce a Milano il cantante Giorgio Vanni
1967 – Al Bano Carrisi è primo in classifica con “Nel sole”
1972 – Nasce a Rimini il cantante Mirko Casadei
1973 – Nasce ad Arona il cantante Andrea Ferro dei Lacuna Coil
1988 – Nasce a Vittoria la cantante Suor Cristina*
2001 – “www.mipiacitu” dei Gazosa è in cima alla hit parade**
2007 – Ci lascia il cantautore Claudio Chieffo
2013 – Chiara Galiazzo debutta su EarOne con Vieni con me
2014 – Il Cile lancia il singolo “Sapevi di me”
2016 – Raige e Marco Masini lanciano il singolo “Il rumore che fa”
2017 – “Pezzo di me” di Levante e Max Gazzè è tra i brani più trasmessi

*Il personaggio del giorno: Suor Cristina

Suor CristinaTrenta candeline sulla torta per Cristina Scuccia, meglio conosciuta come Suor Cristina o Sister Cristina, vincitrice della seconda edizione italiana di The Voice of Italy. Nota a livello internazionale, nel corso della sua carriera ha pubblicato due album, “Suor Cristina” del 2014 e “Felice” rilasciato lo scorso marzo. Nell’ultimo periodo, l’artista è stata protagonista di diversi musical di successo, portando la sua musica in giro per il mondo, affermandosi in Francia, Spagna, Germania, Polonia, Stati Uniti e persino in Giappone.

**La canzone del giorno: Pezzo di me

“…Un altro addio
cadere nell’oblio
cercarsi per un po’ nel whisky di un bistrot
dove si va senza un’idea, dove si va domenica
un giorno in più pensando a chi eri tu
cercando di capire cosa sono io
come si fa di lunedì, come si fa se resti qui
un giorno qualunque mi ricorderò
di dimenticarti dentro ad un cestino

Tu sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me, aah, aah, aah

È martedì, la vita va così
un giorno tocchi il cielo e l’altro giù nel cesso
che sarà un coca e rum
lo dico qua, non bevo più
tre giorni e poi è subito il weekend a ricordare noi nel film di via col vento
me ne infischio, dici a me

Domani è un altro giorno, dico a te
e poi all’improvviso
mi ricorderò
di dimenticarti
dentro a un cestino

Tu sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me

Sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me

Scivola come immergere il sapone
vuoi darmela a bere la tua vanità
goccioli charme e non mi va di infradiciarmi l’anima
tu che ti lagni dei miei pochi impegni in tema di premure e di filosofia
ma non mi sfiora più un istante
neanche l’idea di chi tu sia
un giorno qualunque ti ricorderò
di dimenticarmi dentro un cestino

Tu sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me

Sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.