almanacco-30settembre

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 30 settembre

1950 – Nasce a Roma il cantautore Renato Fiacchini, in arte Renato Zero*
1972 – Riccardo Cocciante lancia il suo omonimo album d’esordio
1976 – Nasce a Milano il rapper Raffaele Canu, alias Caneda
1977 – I Pooh pubblicano l’album “Dammi solo un minuto”
1978 – Gli Alunni del sole sono primi in classifica con “Liù”
1979 – Nasce a Roma la cantante Diana Tejera, leader dei Plastico
1988 – Antonello Venditti pubblica l’album “In questo mondo di ladri”
1993 – Nino D’Angelo rilascia il disco “Tiempo”
2003 – “Un attimo di pace” di Eros Ramazzotti è in vetta alle classifiche
2005 – Francesco Guccini rilascia il disco dal vivo “Anfiteatro Live”
2010 – Nesli pubblica l’album “L’amore è qui”
2010 – Ci lascia il paroliere e compositore Oscar Avogadro
2011 – Gianluca Grignani incide “Un ciao dentro un addio”
2013 – Paolo Meneguzzi lancia il suo ultimo disco “Zero”
2014 – Fedez pubblica l’albumPop-Hoolista
2015 – Fred De Palma incide “Stanza 365”
2016 – Giorgia lancia il singoloOronero”**
2016 – Benji e Fede rilasciano “Amore Wi-Fi”
2017 – Omar Pedrini pubblica “Un giorno semplice”
2017 – Paola Turci incide “Off-line”

*Il personaggio del giorno: Renato Zero

Renato ZeroE’ un giorno speciale per Renato Fiacchini, alias Renato Zero, cantautore romano che festeggia oggi il suo sessantottesimo compleanno. Negli corso della sua straordinaria carriera ha scritto brani per diversi stimati colleghi, tra cui: Mina, Loredana Bertè, Ornella Vanoni, Wilma Goich, Claudio Villa, Umberto Bindi, Ivan Graziani, Alex Baroni, Gerardina Trovato, Daniele Groff, Massimo Di Cataldo, Luisa Corna, Anna Tatangelo, Ron, Marcella Bella e Al Bano Carrisi. Tra le canzoni che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Paleobarattolo”, “No! Mamma no!”, “Inventi”, “Madame”, “Un uomo da bruciare”, “Mi vendo”, Il cielo”, “Morire qui”, Triangolo”, “Sesso o esse”, “La favola mia”, “Baratto”, “Il carrozzone”, “La tua idea”, “Amico”, “Più su”, “Soldi”, “Resisti”, “Viva la Rai”, “Spiagge”, “Voyeur”, “Spalle al muro”, “Ave Maria”, “Felici e perdenti”, “Nei giardini che nessuno sa”, “I migliori anni della nostra vita”, “Dimmi chi dorme accanto a te”, “L’impossibile vivere”, “Cercami”, “La pace sia con te”, “Si sta facendo notte”, “Il coraggio delle idee”, “Innocente”, “Qualcuno mi ha ucciso”, “Non cancellate il mio mondo”, “A braccia aperte”, “Magari”, “Come mi vorresti”, “Amico assoluto”, “Mentre aspetto che ritorni”, “Sono innocente”, “Ancora qui”, “Segreto amore”, “Chiedi di me”, “Nessuno tocchi l’amore” e “Ti andrebbe di cambiare il mondo?”.

**La canzone del giorno: Oronero

 “…Parlano di me
una donna facile
con le difficoltà
di un giorno semplice

Parlano di te
che sei fragile
ma cammina a testa alta
senza chiedere

Parlano di lui
uno stronzo senza fine
che si perde sotto le prime luci di aprile

Dicono di me che rimarrò da sola
ma ne tempo ho scelto e so che ne rimarrà una di me
una di me

Parlano di te che non hai regole
la gente parla quando non ascolta neanche se
parlano di me che non mi amo davvero
ma una carezza sul mio viso è il mio primo pensiero

Parlano di noi
che abbiamo tutti contro
ma tu sei come me so che rimarrai al mio fianco

Dicono di me
non sono più com’ero
e questa sono io
e loro sono oro nero
oro nero
oro nero

Parlano di te
un uomo che si perde
ma dà un abbraccio
alla vita che poi li protegge

Parlano di lei
una donna senza cuore
ma che chiede solamente di trovare amore

Dicono di me che non so consolare
ma sono qui davanti a te e mi prendo il tuo dolore

Parla un po’ con me
che sono come te
e le parole sono aria e sanno fare male
devi saperle usare

Parlano di te
che non hai regole
la gente giudica e non sa neanche lei perché

Parlano di me
che non mi amo davvero
ma una carezza sul mio viso
la vorrei sul serio

Parlano di noi
che abbiamo tutti contro
ma tu sei come me so che rimarrai al mio fianco

Dicono di me
non sono più com’ero
e questa sono io
non lo voglio l’oro nero
oro nero
oro nero

Parlano di te che tu non puoi cambiare
ma nella vita hai fatto passi per potere amare
parlano di me
ci credo per davvero
le tue parole per me son oro
basta, oro nero…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.