Almanacco musicale del 4 maggio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 4 maggio

1945 – Nasce a Cervia il paroliere Claudio Daiano*
1962 – Tony Renis è in vetta alla hit parade con “Quando quando quando”
1967 – Patty Pravo è prima in classifica con “La bambola”
1970 – Nasce a Urbino la cantante Valeria Visconti
1971 – Mina lancia il singolo “Amor mio”
1973 – Gabriella Ferri pubblica il disco “Sempre”
1979 – “Quella carezza della sera” dei New Trolls è in vetta alle classifiche
1980 – Enzo Jannacci rilascia il disco “Ci vuole orecchio”
1981 – Heather Parisi pubblica “Ti rockerò”
1990 – “Vattene amore” di Amedeo Minghi e Mietta è il brano più venduto in Italia
2007 – Silvia Salemi pubblica l’album “Il mutevole abitante del mio solito involucro”
2010 – Giusy Ferreri incide la cover “Ciao amore ciao”**
2012 – Antonello Venditti lancia “Come un vulcano”
2013 – Arisa rilascia il singolo “L’amore è un’altra cosa”
2014 – Logico di Cesare Cremonini è in vetta nella top10 di EarOne
2017 – Francesco Gabbani pubblica Tra le granite e le granate

*Il personaggio del giorno: Claudio Daiano

Claudio DaianoSettantatré candeline sulla torta per Claudio Fontana, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Claudio Daiano, tra i più prolifici parolieri italiani. Tante le canzoni composte nel corso della sua cinquantennale carriera, tra cui ricordiamo: “Quelli eran giorni” di Gigliola Cinquetti, “Il volto della vita” di Caterina Caselli, “Un pugno di sabbia” e “Un giorno insieme” dei Nomadi, “L’isola di Whigt” dei Dik Dik, “Ciao cara, come stai?” e “Due grosse lacrime bianche” di Iva Zanicchi e “Sei bellissima” di Loredana Bertè.

**La canzone del giorno: Ciao amore ciao

 “…La solita strada
bianca come il sale
il grano da crescere
i campi da arare.
guardare ogni giorno
se piove o c’e’ il sole,
per saper se domani
si vive o si muore
e un bel giorno dire
basta e andare via

Ciao amore,
ciao amore,
ciao amore ciao.
ciao amore,
ciao amore,
ciao amore ciao.
andare via lontano
a cercare un altro mondo
dire addio al cortile,
andarsene sognando

E poi mille strade grigie come il fumo
in un mondo di luci sentirsi nessuno.
saltare cent’anni in un giorno solo,
dai carri dei campi
agli aerei nel cielo.
e non capirci niente
e aver voglia di tornare da te

Ciao amore,
ciao amore,
ciao amore ciao.
ciao amore,
ciao amore,
ciao amore ciao.
non saper fare niente
in un mondo che sa tutto
e non avere un soldo
nemmeno per tornare
ciao amore,
ciao amore,
ciao amore ciao.
ciao amore,
ciao amore,
ciao amore ciao…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.