Omaggio all’artista romano, interprete di indimenticati successi quali “E la chiamano estate” ed “Estate

Dimenticato o quasi, spesso il destino di chi ci ha regalato canzoni incredibili è quello di non essere ricordati e celebrati a dovere. Bruno Martino è stato un grande artista, come altri della sua generazione,  un cantautore e un compositore dal talento eccelso, raffinato e indiscutibile, famoso tra gli anni ’50 e i primissimi anni ’70. Un ventennio straordinario, nel quale ha partorito autentici capolavori, tra cui spiccano le celeberrime “E la chiamano Estate” ed “Estate”, entrambe rivisitate successivamente da artisti del calibro di João Gilberto, Chet Baker, Chris Botti, Lelio Luttazzi, Fred BongustoMina, Ornella Vanoni, Mia Martini, Andrea BocelliVinicio Capossela, Sergio Cammariere, Amalia GrèIrene Grandi e Stefano Bollani.

Tra le altre canzoni che arricchiscono il suo elegante repertorio, ricordiamo: “Kiss me kiss me“, “Nel duemila, “Jessica, “Sono stanco, “Forse, “Sabato sera, “Che sarà di noi, “Prova a darmi un bacio, “Quando un giorno, “Ma tu chi sei“, “Baciami per domani, “Cos’hai trovato in lui e “A.A.A. Adorabile cercasi“, quest’ultima proposta insieme a Jula de Palma a Sanremo 1961, la sua unica partecipazione alla kermesse. Ci ha lasciati il 12 giugno del 2000, all’età di 75 anni, stroncato da un arresto cardiaco, dopo una vita spesa tra la musica jazz, i night club, la melodia e la canzone d’autore.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.