“Capita così”, Brunori Sas e la capacità di autoanalizzarsi in musica – RECENSIONE – Recensiamo Musica

Disponibile dal 27 marzo il nuovo singolo del cantautore calabrese, terzo estratto all’album “Cip!”

A qualche mese di distanza dall’uscita dei precedenti Al di là dell’amore e Per due come noi, per Brunori Sas è tempo di estrarre un nuovo singolo dal suo quinto album di inediti, intitolato “Cip!” (qui la nostra recensione), rilasciato lo scorso 10 gennaio. La scelta è ricaduta su “Capita così”, un bilancio musicale di quelli che sono i traguardi e le difficoltà collezionate da ciascuno di noi in questi preziosi e fuggevoli anni di vita.

Capita, così, di guardarsi indietro e abbandonarsi ai ricordi, talvolta pure ai rimpianti, con il conseguente rischio di restare ancorato al passato, schiacciato da ciò che è stato, perdendo la concentrazione del presente, rischiando di non andare avanti. Succede “che un bel giorno ti guardi allo specchio e ti trovi più vecchio, di parecchio”, oppure “che ti affidi all’ennesima dieta, a un cantante che sembra un profeta, che ti dice che bella la vita”.

Avvenimenti che si susseguono nel tran-tran quotidiano e che ti scombussolano, come “quando tuo padre scompare senza neanche avvisare e senza fare rumore, senza darti un minuto per potergli dire che gli hai voluto bene”. Ti senti confuso, spaesato, minuscolo e anche un po’ ridicolo “quando pensi che sei uno su sette miliardi e che tanto comunque oramai è troppo tardi”, intrappolato a metà tra la piccolezza delle nostre azioni e la grandezza della nostra esistenza.

In tal senso, Capita così è un’analisi scrupolosa sul compiuto e sull’incompiuto, su ciò che siamo stati in grado di portare a casa e su quello che abbiamo perso per strada. Una canzone che in questo momento non arriva di certo per caso, anzi, capita a fagiolo, in un momento storico in cui ci ritroviamo forzatamente e giustamente a fare i conti noi noi stessi, ad autoanalizzarci. Attraverso la sua ispirata penna, Brunori Sas non fà altro che ricordarci che “la felicità non è una colpa” e che possiamo davvero “tornare a ridere ancora una volta”.

Acquista qui il brano |

Capita così | Audio

Capita così | Testo

Capita così
che un bel giorno ti guardi allo specchio
e ti trovi più vecchio
di parecchio

Capita così
che ti affidi all’ennesima dieta
a un cantante che sembra un profeta
che ti dice che bella la vita

Anche se capita così
anche quando tuo padre scompare
senza neanche avvisare
e senza fare rumore
senza darti un minuto
per potergli dire
che gli hai voluto bene
e che ti manca da morire
anche se ormai sei grande
e se sembri un gigante

Ma ti senti piccolo, minuscolo
ti senti ridicolo, sei ridicolo
quando pensi che sei uno su sette miliardi
e che tanto comunque oramai è troppo tardi
oramai è troppo tardi
perché capita così
ma non eri tu che il bello della vita
è riuscire a rientrare in partita
quando sembra finita
me l’hai insegnato tu
che la felicità non è una colpa
e che puoi tornare a ridere ancora
ancora una volta

Ma ti senti piccolo, minuscolo
ti senti ridicolo, sei ridicolo
quando pensi che sei uno su sette miliardi
e che tanto comunque oramai è troppo tardi
oramai è troppo tardi e accade il miracolo
è un miracolo, accade in un attimo, è un attimo
una gioia che inganna di nuovo il tuo cuore
che ti fa dire che in fondo alla fine va bene
e alla fine va bene, anche se capita così
anche se capita così, anche se capita così
anche se capita così, anche se capita così

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.