Certificazioni FIMI

Quali sono i brani e gli album certificati nell’ultima settima dalla FIMI e quanto hanno venduto gli artisti nella loro carriera? Scopriamolo:

ALBUM:

Questa settimana tra i dischi italiani risultano essere stati certificati dalla F.I.M.I. (Federazione Industria Musicale Italiana) per il numero di copie vendute c’è 77+7, l’ultimo cofanetto che riunisce successi ed inediti di Ligabue (di cui qui la nostra recensione) che, a due settimane dalla sua pubblicazione, ottiene il disco d’oro che corrisponde a ben 25.000 copie vendute.

Medesimo traguardo superato anche da In questa storia, che è la mia, ultimo album d’inediti di Claudio Baglioni che raggiunge lo stesso risultato del rocker nello stesso tempo.

Tra i dischi d’oro, poi, ci sono gli episodi storici di Pino Daniele con l’omonimo album Pino Daniele (1979) e di Vasco Rossi con Ma cosa vuoi che sia una canzone (1978). Più recenti, invece, i progetti di DrefGold con Elo e di Random con Montagne russe, entrambi arrivati a quota 25.000 copie vendute.

Chiudono la giornata il disco d’oro di Renato Zero con il secondo capitolo della sua trilogia ZeroSettanta – Volume Due (di cui qui la nostra recensione) e il disco di platino di Zucchero per il suo D.O.C. (di cui qui la nostra recensione), arricchito negli ultimi giorni con una speciale riedizione.

Ligabue

SINGOLI:

Questa settimana tra i singoli che sono stati certificati ad aprire le danze sono Sfera Ebbasta che certifica ben 2 tra i suoi ultimi brani con un disco d’oro per le oltre 35.000 copie vendute: Abracadabra feat. Future e Hollywood feat. Diplo. Risponde “presente” anche l’ottimo Geolier con il disco d’oro per la sua Moncler che conferma l’ottimo periodo del rapper partenopeo.

Tra i progetti più “pop” ci sono gli episodi positivi di Gaia, con il disco d’oro per il suo ultimo singolo Coco Chanel, e dei Maneskin, con il brano del loro ritorno prima di approdare a Sanremo 2021, Vent’anni.

Il disco d’oro corrispondente alle 35.000 copie certificate viene attribuito anche a Tha Supreme e Lazza con la loro ultima Gua10 ma anche a Madame con 17.

A svettare sono i singoli estivi di Elodie, per la hit Guaranà che guadagna il secondo disco di platino con 140.000 copie, e di Rocco Hunt e Ana Mena con il brano A un passo dalla luna che arriva a quota 280.000 copie con ben 4 dischi di platino.

Quanto hanno venduto nel corso della loro carriera gli artisti oggi premiati? Ecco l’aggiornamento ad oggi:

  • SFERA EBBASTA (2017-2020): 5.010.000 copie [4.630.000 copie singoli + 450.000 copie album]
  • VASCO ROSSI (2009-2020): 3.670.000 copie [1.650.000 copie singoli + 2.020.000 copie album]
  • LIGABUE (2009-2020): 2.385.000 copie [925.000 copie singoli + 1.460.000 copie album]
  • THA SUPREME (2019-2020): 1.850.000 copie [1.700.000 copie singoli + 150.000 copie album]
  • LAZZA (2017-2020): 1.245.000 copie [1.145.000 copie singoli + 100.000 copie album]
  • ROCCO HUNT (2014-2020): 990.000 copie [865.000 copie singoli + 125.000 copie album]
  • ZUCCHERO (2009-2020): 960.000 copie [150.000 copie singoli + 810.000 copie album]
  • MANESKIN (2017-2020): 910.000 copie [710.000 copie singoli + 200.000 copie album]
  • RENATO ZERO (2009-2020): 820.000 copie [40.000 copie singoli + 780.000 copie album]
  • ELODIE (2016-2020): 715.000 copie [665.000 copie singoli + 50.000 copie album]
  • GEOLIER (-2020): 685.000 copie [635.000 copie singoli + 50.000 copie album]
  • CLAUDIO BAGLIONI (2009-2020): 655.000 copie [225.000 copie singoli + 430.000 copie album]
  • DREFGOLD (2017-2020): 545.000 copie [520.000 copie singoli + 25.000 copie album]
  • RANDOM (2019-2020): 445.000 copie [420.000 copie singoli + 25.000 copie album]
  • PINO DANIELE (2009-2020): 420.000 copie [210.000 copie singoli + 210.000 copie album]
  • MADAME (2019-2020): 210.000 copie [210.000 copie singoli]
  • GAIA (2020): 155.000 copie [130.000 copie singoli + 25.000 copie album]
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Di Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.