Album Amarcord Mia Martini Lacrime

Album Amarcord: i dischi più belli da riascoltare

Dopo aver raccontato Che vuoi che sia… se t’ho aspettato tanto, Martini Mia…, La mia razza e La musica che mi gira intorno, torniamo a parlare di un altro importante tassello del vasto mosaico discografico di Mia Martini, vale a dire il suo sedicesimo album di inediti intitolato “Lacrime”, rilasciato il 10 aprile del 1992.

Il disco segue il successo del singolo apripista “Gli uomini non cambiano”, brano presentato nel corso della 42esima edizione del Festival di Sanremo e classificatosi al secondo posto. Tra gli altri pezzi presenti in scaletta, ricordiamo “Dio c’è”, “Il fiume dei profumi” e “Il mio oriente”.

Numerose le firme prestigiose presenti all’appello, da Biagio Antonacci ad Enzo Gragnaniello, passando per Mimmo Cavallo, Giancarlo Bigazzi, Marco Falagiani, Beppe Dati, Maurizio Piccoli, Gianna Albini, Alessandro Baldinotti e Paolo Hollesch.

“Lacrime” verrà ricordato come uno dei dischi di maggior successo di Mia Martini, grazie alle ottime vendite, nonostante la concorrenza della raccolta che uscirà di lì a poco, contenente l’inedito “Rapsodia” presentato all’Eurofestival dello stesso anno.

L’ugola di Bagnara Calabra consegna alla storia della musica italiana l’ennesimo disco dal grande valore artistico-espressivo, un progetto che accentua le sue varie sfumature vocali. Di fatto sarà il suo ultimo album di inediti, una specie di testamento carico di pathos e intenzioni.

Acquista qui l’album |

Lacrime | Tracklist e stelline

  1. Gli uomini non cambiano ★★★★★
    (Giancarlo Bigazzi, Marco Falagiani, Beppe Dati)
  2. Dio c’è ★★★★☆
    (Mimmo Cavallo)
  3. Uomini farfalla ★★★☆☆
    (Maurizio Piccoli)
  4. Il fiume dei profumi ★★★★☆
    (Biagio Antonacci)
  5. Lacrime ★★★☆☆
    (Gianna Albini, Alessandro Baldinotti, Giancarlo Bigazzi, Paolo Hollesch)
  6. Il mio oriente ★★★★☆
    (Mimmo Cavallo)
  7. Versilia ★★★☆☆
    (Alessandro Baldinotti, Paolo Hollesch)
  8. Scenne l’argiento ★★★☆☆
    (Enzo Gragnaniello)
The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.