Malika Ayane - Sanremo 2021

Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Quinta partecipazione al Festival di Sanremo per Malika Ayane che aveva debuttato alla kermesse nel 2009 con la celebre Come foglie classificandosi al secondo posto dietro alla vincitrice Arisa. L’anno successivo aveva partecipato alla gara tra i Campioni con il brano Ricomincio da qui arrivando a classificarsi al quinto posto finale e vincendo il Premio della critica.

Il ritorno al Festival arrivò, poi, nel 2013 per il doppio brano Niente ed E se poi che, grazie a quest’ultimo, le consentirono di piazzarsi al quarto posto. Il miglior piazzamento si ebbe nella sua ultima partecipazione, quella del 2015, quando salì sul terzo gradino del podio con il brano Adesso e qui (nostalgico presente).

IL BRANO:

Per la sua nuova partecipazione alla kermesse ligure Malika Ayane punta nuovamente su un brano scritto completamente, sia per il testo che per la musica, da lei stesso con la collaborazione di Pacifico per la parte testuale e di Alessandra Flora e Rocco Rampino per la melodia. La canzone è intitolata Ti piaci così.

Malika Ayane 2021

COME NE PARLA LA STAMPA:

“Perché resistere? Diamoci una possibilità. Testo asciutto, c’è anche lo zampino di Pacifico, voce calda, avvolgente, sofisticata: 7” [Gabriella Mancini, Gazzetta]

“Da colei che è stata consacrata, non solo per affinità milanese ma vocale, come l’erede di Ornella Vanoni, le aspettative sono sempre molto elevate. Perciò se a lei piace così, a noi un po’ meno. Riascoltabile” [Massimiliano Castellani, Avvenire]

“«È ora che ti vedi, com’era non sarà, ci pensi e ti piace com’è, lo senti che tremi, a che serve resistere?». TENTATORE” [DomaniPress]

“Base elettronica, ritornello cantato all’infinito, un pezzo catchy e facile. Ad Amadeus piace molto, a me così così. Ma pronta a cambiare idea” [Maria Elena Barnabi, Cosmopolitan]

“Con 4 Sanremo nel suo palmares, Malika atterra di nuovo nella città dei fiori con brano firmato anche con Pacifico e Alessandra Flora per descrivere la sensazione del ritrovare se stessi. Lo fa con un midtempo dalla cassa subito in evidenza, come mai prima per lei. Il bridge è a presa rapida, il ritornello devastante. Il dubbio resta sull’arrangiamento truzzo-andante, che rischia di schiacciare la bella melodia. Voto: 8 alla voce, 6 ½ nel complesso” [Andrea Grandi, Newsic.it]

“Un brano piacevole, easy, ma che non rimane particolarmente impresso. Forse un po’ poco per una delle migliori cantanti in circolazione, dalla voce e dai gusti così raffinati” [Silvia Danielli, Billboard]

“Aver cura di se è un obiettivo nobile che Malika canta in versione dance. Voto: 6” [Carmen Guadalaxara, Il Tempo]

“Con le sfumature inconfondibili della sua voce, Malika Ayane tenta per la quinta volta di conquistare lo scettro di Signora della musica con la sensuale e ammiccante Mi piace così, un brano dinamico sfornato dal prolifico Pacifico. Voto: 5,5” [Giuseppe Attardi, Pickline]

“Un fiume di suoni per accettarsi così come è. Malika è elegante. Come il testo scritto a quattro mani con Pacifico. Up tempo energico, sì. Ma nemmeno troppo” [Rita Vecchio, Leggo]

“Dopo aver vinto la sezione Giovani nel 2009, aver partecipato altre tre volte alla kermesse, la raffinata cantante milanese torna per la quinta volta a Sanremo con Ti piaci così. Ballad romantica che Malika ha scritto la scorsa estate sulla spiaggia” [Elsa Ungari, Io Donna]

“Sempre fine e piacevole, un bel ritorno per Malika. Voto 6 e mezzo” [Unione Sarda]

“Un brano che “scivola via” senza intoppi, dall’idea precisa. Forse un po’ “retrò”, senz’altro radiofonica. La voce di Malika non si discute, forse – dati i precedenti – c’era attesa per qualcosa di più strutturato. Voto: 6” [Christian Pradelli, Mitomorrow]

“Sembra sentire Malika sorridere in questo brano, un po’ criptico. Pop ritmato.” [Claudia Fascia, La Sicilia]

“E’ una Malika disimpegnata quella che interpreta questo pezzo trascinato da un basso rotolante quasi disco e un ritornello aperto. Manca il colpo da ko ma nel complesso funziona” [Tgcom24]

“E’ la canzone dell’ultima possibilità e della consapevolezza di sapere “cosa muovere e quando spingere”. La sua voce è una carezza di velluto alla quale non ha senso resistere. Voto: 7” [Fabrizio Basso, SkyTG24]

“Quella di Malika è una canzone che sorride. Non è mai tardi, non è mai detto… Riscatto e consapevolezza in un brano che carica e conforta. Mia piace quando la Ayane riesce ad inchiodarti anche con la leggerezza (apparente) di un ritornello. Voto: 8+” [Paola Gallo, Ondefunky]

“Loro sono lì-lì per limonare e lei prova a convincere la controparte a mollare l’osso (io almeno l’ho capita così). Da Malika ci si aspetta sempre una prestazione da 9. Tipo Eriksen per l’Inter. “Ti fa muovere/ senza spingere”. E che è, Draghi? Voto: 5.5” [Fabrizio Biasin, Libero]

““E ti pia e ti pia e ti piace si ti piace così e ti piace com’è” messa prima del ritornello dove Malika apre con la sua voce è già candidata a diventare un tormentone di questo Festival. La classe e l’eleganza di Malika faranno il resto. Giudizio: finestrini abbassati e sole in faccia” [Andrea Conti, Il fatto quotidiano]

“Testo asciutto, a tratti quasi criptico, scritto con Pacifico, e accompagnato da un ritmo incalzante. La prima parte del brano è una porta d’ingresso al ritornello, in cui la voce di Malika si mostra in tutta la sua bellezza ed eleganza: “E ora che ti vedi, non era e non sarà. Ci pensi e ti piace com’è lo senti che cedi come lo sguardo al fulmine”” [Claudio Cabona, Rockol]

“È bello ritrovare a Sanremo la voce sempre straordinaria di Malika, in una canzone che ci fa venir voglia di ballare con il suo ritmo sostenuto e indomabile. Il testo è poetico e misterioso, ma ti entra subito dentro. Come dice lei stessa: «Lo senti che tremi, a che serve resistere»” [Francesco Chignola, TV Sorrisi e Canzoni]

“Malika Ayane è un certezza di Sanremo e della musica italiana e anche questa volta il sodalizio con Pacifico non delude. La cantante sceglie di andare sul palco dell’Ariston con un pezzo uptempo, di quelli a cui ci ha abituato nel tempo, quelli che ne hanno costruito le fondamenta della sua carriera, fatta di tantissime canzoni bellissime, alcune delle quali presentate proprio a Sanremo. Eleganza, forza, energia, scrittura, insomma c’è tutto” [Francesco Raiola, Fanpage]

“il ritrovare se stessi come modo per vivere e non esistere. Canta: “E’ ora che ti vedi, non era, non sarà, ci pensi e ti piace com’è. Lo vedi che treni, non ha senso resistere“. Ritornello che esprime tutte le capacità canore della cantante. Giudizio: indecifrabile” [TVblog]

“Cavalcata pop meno raffinata delle precedenti apparizioni sanremesi per Malika Ayane, melodia del ritornello perfetta per un jingle pubblicitario. «Non è spocchia ma necessità». Quando si dice l’autobiografia in un verso. Voto: 5.5” [Francesco Prisco, Il Sole 24 ore]

Malika Ayane

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

6.3 / 10 (16° posizione generale)

QUOTE SNAI:

20.00 (16° posizione generale)

COVER PER LA 3° SERATA:

Insieme a te non ci sto più (Caterina Caselli)

IL NUOVO ALBUM:

Uscirà in primavera per Sugar Music Malifesto, il nuovo album d’inediti di Malika Ayane, il sesto della sua carriera discografica. Non è ancora stato comunicata ufficialmente, però, nè la data d’uscita nè la tracklist ufficiale del progetto.

TESTO DEL BRANO:

TI PIACI COSI’
di Malika Ayane, Pacifico – Alessandra Flora, Rocco Rampino, Malika Ayane
Edizioni Sugarmusic/MZ Management/Congorock/Edizioni Curci/Off Limits/Cock an Ear Productions/Ultra Empire Music – Milano – Squinzano (LE) – Milano – Reggio Emilia – Milano

Non è mai tardi
Non è mai detto
Che tutto sia fermo
Immobile
Già scritto
Forse c’è una possibilità
Che desideri
E puoi scegliere
Ti fa muovere
Senza spingere
E ti piace sì
Ti piace così
E ti piace com’è
È ora che ti vedi
Non era, non sarà
Ci pensi
E ti piace com’è
Lo senti che cedi
Come lo sguardo al fulmine
Non c’è intuizione
Senza scintilla
Perderti senza chiedere ti assomiglia
Non è spocchia ma necessità
Di sorprenderti
Di decidere
Cosa prendere, quando smettere
E ti piace sì
Ti piace così
E ti piace com’è
È ora che ti vedi
Com’era non sarà
Ci pensi
E ti piace com’è
Lo senti che tremi
A che serve resistere
Ti desideri e vuoi scegliere
Cosa muovere, quando spingere
E ti piace sì
Ti piace così
E ti piace com’è
È ora che ti vedi
Non era, non sarà
Ci pensi
E ti piace com’è
Lo vedi che tremi
Non ha senso resistere

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.