Tutto pronto per la prima puntata dal vivo del talent show targato Sky condotto da Alessandro Cattelan

X FactorAl via da giovedì 25 ottobre il live show di X Factor 2018, talent giunto alla sua dodicesima edizione italiana, in onda a partire dalle 21.15 su Sky Uno. A condurre lo spettacolo sarà, per l’ottavo anno consecutivo, l’insostituibile Alessandro Cattelan, mentre a capitanare le quattro categorie ci saranno: il veterano Fedez (alla guida degli Over), la vincitrice della passata edizione Mara Maionchi (mentore degli Under Uomini), l’istrionico Manuel Agnelli (capitano delle Under Donne) e la new entry Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale (al suo esordio con la categoria Gruppi).

A contendersi l’attesa finale che avrà luogo sul palco del Mediolanum Forum di Assago, sono dodici concorrenti che abbiamo imparato a conoscere nel corso delle precedenti fasi: le consuete audizioni, i Bootcamp e gli Home Visit. Di seguito le immagini tratte dalla conferenza stampa di presentazione.

Da 40.000 sono rimasti in dodici, cinque dei quali si sono presentati alle audition con un inedito. Numeri interessanti per uno degli eventi musicali più attesi del piccolo schermo, che con gli anni ha saputo rinnovarsi pur non snaturando il format che lo ha contraddistinto nelle varie stagioni realizzate in giro per il mondo. «Dal punto di vista tecnico è sempre la stessa emozione, anche se ci sono ragazzi nuovi e ogni edizione rappresenta una novità – racconta il padrone di casa Alessandro Cattelan – sono ancora una volta contento di iniziare questa stagione, adesso è finito il precampionato ed è il momento di iniziare. In bocca al lupo a tutti, che vinca il migliore».

X Factor | I concorrenti

Manuel Agnelli lavorerà, affiancato dal producer Big Fish (Massimiliano Dagani), con le Under Donne: Martina Attili, la cantautrice sedicenne autrice di Cherofobia, il brano che ha presentato alle audizioni sulla paura di essere felici, e che invece per il Bootcamp ha scelto di esibirsi con una cover complessa, “Life on Mars” del leggendario David Bowie; la giovanissima Luna che alle audizioni ha dimostrato di essere però un’artista molto versatile per la sua età, cantando e rappando al pianoforte sulle note di un mash up tra “Bang Bang” di Nancy Sinatra e la canzone omonima di Jessie J, Ariana Grande e Nicki Minaj. Al Bootcamp ha invece scatenato il pubblico con la sua cover di “Black Widow” di Rita Ora feat. Iggy Azalea. Infine Sherol Dos Santos la ventunenne di origini capoverdiane che ha prima sbalordito i giudici con una cover di “And I Am Telling You I’m Not Going” di Jennifer Hudson, tratta dal musical Dreamgirls, e ha poi cantato“Listen” di Beyoncé portando tutti alle lacrime.

Mara Maionchi alla guida degli Under Uomini affronta con determinazione la gara, affiancata dal producer Ioska Versarie con in squadra Leo Gassmann, diciannovenne romano, nipote e figlio d’arte, che al Bootcamp si è visto tributare una standing ovation per la sua interpretazione di “Kurt Cobain” di Brunori Sas; il crooner sedicenne Emanuele Bertelli, a cui piace accompagnare la sua voce “black” al pianoforte, e il rapper campano Anastasio, che ama scrivere i suoi testi e ha impressionato giudici e pubblico con una originale reinterpretazione di “Generale” di Francesco De Gregori.

 A supportare Fedez con i suoi Over ci sarà anche quest’anno il producer Fausto Cogliati. Il rapper ha scelto per la sua squadra Matteo Costanzo, il produttore che da anni lavora per altri musicisti e che ha finalmente scelto di diventare protagonista della propria musica; Naomi, che al Bootcamp ha conquistato una standing ovation con il brano di Christina Aguilera “Ain’t No Other Man” e Renza Castelli,che ha confermato di essere una delle concorrenti più raffinate della sua categoria con una cover acustica di “Mad About You” degli Hooverphonic.

Lodo Guenzi può contare sull’aiuto del producer Fabio Gargiulo per lavorare con i Gruppi: i Red Bricks Foundation, la band influenzata dal rock e il pop inglesi degli anni ‘90/’00; i Seveso Casino Palace, che al Bootcamp hanno entusiasmato i giudici e fatto alzare in piedi il pubblico con “I Miss The Misery” degli Halestorm; e il trio iraniano BowLand, la band che “disegna” con i suoni e che al Bootcamp ha cantato “Maybe Tomorrow” degli Stereophonics conquistando tutti.

X Factor | Le novità

A condurre l’X Factor Daily, in onda dallo scorso 19 ottobre, ci saranno per la prima volta Benji & Fede, il duo idolo delle nuove generazioni che, nel giro di pochi anni, hanno saputo catalizzare la giusta attenzione del pubblico. La striscia dei daytime, accompagnerà tutta la seconda fase e racconterà la preparazione dei concorrenti dietro le quinte. «Saremo i menestrelli che racconteranno lo svolgersi del programma – dichiarano i due artisti – le impressioni a caldo e a freddo dei concorrenti che, piano piano, stiamo conoscendo. E’ molto interessante per noi il confronto con questi ragazzi, ci arricchisce e ci diverte perché ci permette di metterci alla prova in una veste nuova. Un bellissimo scambio, costruttivo sia per loro che per noi».

Altro punto di vista interessante quello che verrà espresso da StraFactor, spin-off condotto dall’insostituibile Daniela Collu che, siamo certi, non mancherà di trasmetterci emozioni. A capitanare i talenti provenienti dal recente passato saranno Elio e Pupo, una coppia inedita che promette scintille, mentre delle nuove leve se ne occuperà la band più chiacchierata del momento: la Dark Polo Gang, alias Tony Effe, Dark Pyrex e Wayne Santana, la crème de la crème della trap italiana. Insomma, una giuria più variegata di così non si poteva trovare!

Novità assoluta di questa edizione 2018 è l’innesto di Simone Ferrari, 30enne showmaker che è stato il più giovane regista al mondo di una cerimonia olimpica. «Ho voluto creare un palco che potesse produrre performance diverse in ogni puntata dei live – racconta il neo direttore artistico di X Factor – è un’edizione che vorrei parlasse un linguaggio contemporaneo, ci sono dodici concorrenti fortissimi, spero che le loro traiettorie possano esplodere da qui alla finale, personalmente non vedo l’ora di iniziare».

Nel suo team, subentrano: Aaron Sillis coreografo inglese tra i più sorprendenti e apprezzati del panorama internazionale che vanta collaborazioni con artisti del pop mondiale da ‪FKA twigs a ‪‪Paul McCartney; Nicolò Cerioni lo stylist dei più grandi nomi della musica italiana, e Lorenzo de Nicola che rivestirà il ruolo di assistente del direttore artistico. Questi nomi si uniranno agli altri professionisti che, nel corso degli anni, hanno contribuito a rendere X Factor uno show di eccellenza per il nostro Paese, al pari dei più spettacolari eventi internazionali: Luigi Antonini alla regia, lo scenografo Luigi Maresca, il light designer Ivan Pierri e la video designer Carolina Stamerra Grassi.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.