Motta torna in radio con un nuovo singolo: “Quello che siamo diventati” – Testo

Il nuovo singolo del cantautore in radio da venerdì 29 giugno

Torna in radio Motta con il brano Quello che siamo diventati, nuovo singolo estratto dall’ultimo album d’inediti dal titolo Vivere o morire, uscito lo scorso 6 aprile per l’etichetta discografica Sugar Music, album che ha debuttato al quinto posto della classifica dei dischi (primo tra i vinili) più venduti diffusa dalla Fimi.

Il nuovo singolo, scritto dallo stesso cantautore, rappresenta appieno l’intimità del disco, e arriva dopo Ed è quasi come essere felice e La nostra ultima canzone, primi singoli estratti dal secondo album ufficiale di Motta.

Il giovane artista pisano è pronto a ripartire con il Motta Live 2018, tour estivo che toccherà tutta la penisola, dall’8 luglio fino al 7 di settembre, sotto tutte le date confermate.

Le date:

  • 08 luglio SOLIERA (MO) – ARTI VIVE FESTIVAL
  • 10 luglio COLLEGNO (TO) – FLOWERS FESTIVAL
  • 11 luglio PESCARA – TERRASOUND
  • 14 luglio SASSARI – ABBABULA FESTIVAL
  • 20 luglio GENOVA – GOA BOA
  • 04 agosto SAN SEVERINO LUCANO (PZ) – POLLINO MUSIC FESTIVAL
  • 10 agosto CIVITAVECCHIA (RM) – LA VECCHIA ESTATE
  • 13 agosto BUDAPEST – SZIGET FESTIVAL
  • 25 agosto EMPOLI – BEAT FESTIVAL
  • 30 agosto MACERATA – SFERISTERIO
  • 02 settembre TREVISO – HOME FESTIVAL
  • 07 settembre PALO DEL COLLE (BA) – FESTIVAL DELLE PERIFERIE

Testo:

Cambiano i versi delle canzoni
I silenzi, i sorrisi, il nero dei vestiti
Sei cambiata anche tu
Che pensi sempre a tutto quello che non hai
Che forse è troppo presto per un figlio
E pensi sempre a tutto quello che non hai
E che forse non avrai mai
E finalmente senza fingere niente
E senza dirci dove siamo stati
E i tuoi piccoli segreti
E la pazienza di essere raccontati
E finalmente senza spiegare niente
E senza dirci come siamo stati
Ci togliamo i vestiti
Davanti a tutto quello che siamo diventati
Vieni via con me
Vieni via con me
Da una parte la luna
Da un’altra tu che dormi
Roma in una finestra chiusa
Anche stanotte a piangere per poi salvarci
Finalmente, senza fingere niente
E senza dirci dove siamo stati
E i tuoi piccoli segreti
E la pazienza di essere raccontati
E finalmente senza spiegare niente
E senza dirci come siamo stati
Ci togliamo i vestiti
Davanti a tutto quello che siamo diventati
Vieni via con me
Vieni via con me
È arrivata l’ora di restare
È arrivata l’ora di restare
È arrivata l’ora di restare
The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.