Almanacco musicale del 12 agosto

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 12 agosto

1946 – Nasce a Novi di Modena il tastierista Beppe Carletti, co-fondatore dei Nomadi
1947 – Nasce a Roma il cantautore Amedeo Minghi
1970 – Nasce a Milano il cantante Manuel De Peppe
1979 – Alan Sorrenti è ai vertici delle classifiche con “Tu sei l’unica donna per me”
1986 – Nasce a Galatina la cantante Alessandra Amoroso*
1986 – Nasce a Padova la cantante Chiara Galiazzo
1995 – Ci lascia il cantante Achille Togliani
1998 – “Solo una volta o tutta la vita” di Alex Britti è in cima alla hit parade
2015 – Ci lascia il batterista Giancarlo Golzi, fondatore dei Matia Bazar
2016 – Annalisa lancia il singolo Potrei abituarmi”**
2017 – Credo di Giorgia è tra i brani più trasmessi

*Il personaggio del giorno: Alessandra Amoroso

Trentadue candeline sulla torta per Alessandra Amoroso, tra le interpreti italiane più interessanti della nuova scena musicale italiana, nota per essersi aggiudicata la vittoria dell’ottava edizione del talent show “Amici”, di Maria De Filippi. Tra gli altri brani che arricchiscono il suo vasto repertorio, ricordiamo: “Immobile”, “Stupida”, “Estranei a partire da ieri”, “Senza nuvole”, “Mi sei venuto a cercare tu”“Arrivi tu”“Il mondo in un secondo”, “La mia storia con te”, “Urlo e non mi senti”, “Niente”, “Ciao”, “Ti aspetto”, “Amore puro”“Difendimi per sempre”, “Bellezza incanto e nostalgia”, “Stupendo fino a qui”, “Comunque andare” e “Vivere a colori”.

**La canzone del giorno: Potrei abituarmi

 “…Anche se non ho niente da perdere
anche se non c’è niente da ridere
no, niente da ridere no
anche se piove addosso e si scivola
io so che vorrei essere dove sei tu
sento solo questa stupida elettricità
mi vien voglia di scappare e andar via di qua
sento solo questa stupida elettricità
elettricità

Lo sai, potrei abituarmi
potrei abituarmi
e senza stancarmi
sei tu, sai davvero guardarmi
nel profondo a guardarmi
senza provare a cambiarmi

E c’è sempre qualcosa da risolvere
ma ci arriverò proprio dove sei tu
sento solo questa stupida elettricità
mi vien voglia di scappare e andar via di qua
sento solo questa stupida elettricità
elettricità

Lo sai, potrei abituarmi
potrei abituarmi
e senza stancarmi
sei tu, sai davvero guardarmi
nel profondo a guardarmi
senza provare a cambiarmi

Potrei abituarmi a te
potrei abituarmi a te
potrai abituarmi a te
potrei abituarmi a te
potrei abituarmi a te
potrai abituarmi a te

Sento solo questa stupida elettricità
mi vien voglia di scappare e andar via di qua
sento solo questa stupida elettricità
elettricità

Lo sai, potrei abituarmi
potrei abituarmi
e senza stancarmi

Sei tu, sai davvero guardarmi
nel profondo a guardarmi
senza provare a cambiarmi…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.