Annalisa 2021

.Recensione della riedizione sanremese dell’ultimo album della cantante ligure

E’ un progetto partito da lontano questo nuovo lavoro discografico di Annalisa. Partito sicuramente prima dell’inizio della scrittura di questo disco. Nuda10, questo il titolo della nuova riedizione dopo Sanremo 2021 dell’album uscito in autunno, è il risultato di anni di musica. Dieci come gli anni di carriera. Dieci come il brano portato in gara al Festival. Ma, in realtà, dentro c’è molto di più. C’è la voglia di mostrarsi per davvero togliendosi di dosso l’accusa di essere troppo fredda che fin dall’inizio le è stata rivolta. C’è il desiderio di proseguire la strada musicale intrapresa già da almeno due lavori precedenti. Semplicemente c’è l’Annalisa di oggi ma anche quella di ieri per mettere in mostra una continuità d’intenti e di percorsi non così semplice da trovare oggi in musica.

I nuovi inediti |

Il punto di partenza è, ovviamente, la versione originale di Nuda (di cui qui la nostra recensione) e, non secondariamente, quella Dieci che è andata in scena al Festival. Come già accaduto per altre apparizioni festivaliere di Annalisa anche questa volta (qui la nostra recensione dettagliata del brano) la scelta è ricaduto su un brano “prudenziale” anche se dall’animo più spiccatamente coerente con le ultime proposte musicali. In un’ambientazione da tipica dark-ballad la cantante savonese è riuscita a coniugare il suo spirito pop con i suoni ed il linguaggio più spiccatamente contemporaneo non rinunciando nemmeno ad un timido vocalizzo che ne ribadisca le qualità vocali. La ricetta è l’abituale ed il risultato si colloca all’interno di un percorso coerente intrapreso proprio con gli ultimi progetti discografici di Annalisa.

Annalisa

Tra le altre 6 tracce inserite nel progetto 3 sono i brani propriamente inediti. Sia Eva+Eva, che pone l’accento sulla componente ritmica, che Movimento lento, che invece guarda soprattutto a delle prevedibili ambientazioni latine, si impegnano in un linguaggio particolarmente leggero, spensierato ed estivo. La collaborazione con Alfa si rinnova per Amsterdam in cui viene ribadita l’attenzione alle sonorità electropop che si rivelano capaci di unire le due esperienze artistiche.

Vecchi successi e cover |

A chiusura del disco torna protagonista, invece, il passato di Annalisa. L’occasione del decennale di carriera, d’altronde, richiamava quasi obbligatoriamente questa scelta. Il passaggio viene affrontato riproponendo in una nuova versione Alice il blu che fu singolo radiofonico dell’album ‘Non so ballare’ nel 2013. Niente come questa nuova interpretazione manifesta l’evidenza del cambiamento artistico di Annalisa che, da una parte, continua a rivelarsi una voce preziosa del nostro panorama musicale e dall’altra, invece, conferma la sua volontà di sposare il presente, le sue logiche e le sue correnti moderniste nei suoni. Talvolta queste due anime possono riuscire a coesistere (come d’altronde avviene in questo caso anche se la versione originale rimane insuperabile per quanto concerne le atmosfere), altre volte, invece, l’operazione può risultare più difficoltosa.

Anche la sanremese Il mondo prima di te viene qui rivista e riproposta grazie alla collaborazione di Michele Bravi che interviene incidendo quella versione ascoltata nella tradizionale serata dei duetti della kermesse del 2018. In questo caso il brano viene mantenuto fedele alla versione originale con il cantante umbro che ben affianca Annalisa pur garantendole un ruolo da protagonista in una canzone che, indubbiamente, quel mix tra qualità vocale e linguaggio contemporaneo lo aveva saputo realizzare al meglio.

A chiudere un cerchio piuttosto ricco di materiale è la cover di La musica è finita. Nel classico di Ornella Vanoni portato in scena nella terza serata del Festival, Annalisa trova il punto più alto, all’interno di questo progetto, per dar sfoggio di tutta la sua potenza e ricchezza vocale. Se la voce si fa protagonista impetuosa e regnante dell’intera atmosfera, l’arrangiamento non è da meno grazie ad un’eco ugualmente possente e determinante nella resa di questa versione.

Annalisa - Nuda10

In conclusione |

Con questo Nuda10 il progetto discografico di Annalisa si arricchisce e si completa di elementi che, seppur non innovativi rispetto ai linguaggi ed ai temi della prima edizione del progetto, indubbiamente ben si accostano agli episodi elaborati precedentemente. Tra i due momenti, sostanzialmente, non esiste una vera linea di demarcazione e, a questo proposito, poco aggiungono i nuovi brani a quanto già avevamo ascoltato nel primo step di pubblicazione. L’interprete savonese rimane sostanzialmente impegnata a ricercare quell’equilibrio tra qualità tecnica e volontà di essere attuale. Un equilibrio che, nel corso di questo progetto, spesso è risultato essere nettamente pendente verso il secondo di questi due versanti. Può piacere o no, la scelta spetta agli ascoltatori.

Migliori tracce | Tsunami – Il mondo prima di te

Voto complessivo | 6.9/10

Acquista qui l’album |

Nuda10 | Tracklist e stelline

  1. Dieci ★★★★★★½☆☆
    [Annalisa, Davide Simonetta, Paolo Antonacci, Dargen d’Amico]
  2. Eva+Eva ★★★★★½☆☆
    [Annalisa, Franco126, Dario Faini]
  3. Amsterdam feat. Alfa ★★★★★½☆☆
    [Annalisa, Alfa, Davide Simonetta, Paolo Antonacci – Annalisa, Davide Simonetta, Paolo Antonacci]
  4. Nuda ★★★★★★½☆☆
    [Annalisa, Davide Simonetta, Paolo Antonacci, Dargen d’Amico]
  5. Romantica feat. J-Ax ★★★★★★☆☆
    [Annalisa, J-Ax, Danti, Michele Canova Iorfida, Yves Agbessi]
  6. Tsunami ★★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Davide Simonetta, Alessandro Raina]
  7. Houseparty ★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Davide Simonetta, Jacopo Ettore]
  8. Cena di Natale ★★★★★★½☆☆
    [Annalisa, Danti, Michele Canova Iorfida]
  9. Bonsai ★★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Davide Simonetta, Giulia Anania]
  10. Piove col sole ★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Danti, Michele Canova Iorfida]
  11. Principessa feat. Chadia Rodriguez ★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Giovanni Cerrati, Jack Camilleri, Patrizio Simonini, CRDARNAKH]
  12. Graffiti ★★★★★★½☆☆
    [Annalisa, Michele Canova Iorfida, Leonardo Zaccaria, Vincenzo Colella]
  13. D’oro ★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Michele Canova Iorfida, Patrizio Simonini, Jacopo Ettore]
  14. A te cosa piace fare ★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Zibba]
  15. Vento sulla luna feat. Rkomi ★★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Rkomi – Annalisa, Dario Faini, Franco126]
  16. N.U.D.A. (Nascere Umani Diventare Animali) feat. Achille Lauro ★★★★★★½☆☆
    [Annalisa, Achille Lauro, Danti, Michele Canova Iorfida]
  17. Movimento lento ★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Jacopo Ettorre – Annalisa, Jacopo Ettorre, Eugenio Maimone, Merk, Kremont, Leonardo Grillotti]
  18. Alice e il blu ★★★★★★½☆☆
    [Dario Faini]
  19. Il mondo prima di te feat. Michele Bravi ★★★★★★★★☆☆
    [Annalisa, Davide Simonetta, Alessandro Raina]
  20. La musica è finita ★★★★★★★★☆☆
    [Nicola Salerno – Franco Califano, Umberto Bindi]
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.