Emma Ogni volta è così

Emma parla alle donne perchè “Ogni volta è così” – ANALISI

La recensione del brano che ha riportato la cantante salentina sul palco del Festival di Sanremo

Quello di Emma sul palco del Festival di Sanremo 2022 è stato uno di quei ritorni clamorosi ed importanti dell’ultima edizione della kermesse. Lo è stato perchè l’artista salentina mancava dalla gara dalla sua vittoria del 2012 e, in questi dieci anni, aveva dimostrato di aver acquisito quello status di “big” della canzone nostrana tale per cui un ritorno al Festival poteva essere sconsigliato o, perlomeno, non nella tradizione. Nei suoi quasi 12 anni di carriera, tuttavia, Emma è stata al Festival per ben 3 volte da concorrente in gara dimostrando, dunque, una certa affezione alla kermesse musicale sanremese anche se le due precedenti a questo ritorno si collocavano proprio agli albori del suo percorso.

Ogni volta è così“, questo il titolo del brano portato in scena in questa nuova occasione, ha custodito, però, un duplice valore speciale. Non solo l’essere stato il veicolo di un ritorno importante ma anche, e soprattutto, aver ricoperto il ruolo di un ritorno narrativo all’amore da parte di Emma sul palco di Sanremo. Se nel 2011, al fianco dei Modà, aveva, infatti, interpretato l’attesa di un amore capace di rinascere in ‘Arriverà’, nel 2012 si era vittoriosamente fatta portatrice di una denuncia sociale per una ‘Non è l’inferno’ perfetta anche per raccontare la crisi politica, identitaria ed economica del nostro Paese. Stavolta, invece, Emma ha scelto nuovamente l’amore. Un amore, però, concreto, presente e contemporaneamente senza tempo.

Siglando il brano con la propria firma, Emma ha saputo, insieme a Dario Faini e Davide Petrella, fare di “Ogni volta è così” il manifesto di un canto pop tradizionale saggiamente contaminato da una scrittura e da una produzione attuale. Se c’è il suono deciso di un’orchestrazione pop-rock perfettamente nella tradizione della voce di ‘Calore’ continua a farsi sentire anche quel contributo di un’elettronica leggera, ipnotica ed arricchente che già da diverse stagioni Emma sta sperimentando nel proprio repertorio. In questo Dardust si rivela ancora uno dei maggiori fautori di una contaminazione credibile. Emma, da parte sua, si rivela in grado di dare il proprio graffio rock ma anche una sfumatura vocale inedita. Un ulteriore elemento che ribadisce la voglia di rimanere fedele a se stessa ma anche di guardare al futuro.

E così “Ogni volta è così” finisce per risultare un perfetto nuovo brano-manifesto della voce di Emma (qui la nostra intervista). Rappresenta al meglio il momento musicale della sua interprete. Ma rappresenta anche le nuove frontiere del pop italico chiamato a recuperare il proprio focus pur senza mettere da parte quanto si è appreso dalle contaminazioni. Ed il focus di questa canzone è proprio l’amore. Un amore che tutti sentiamo la necessità di sentire nuovamente raccontato nelle canzoni alternando linguaggi figurati a momenti di reale concretezza. Al pop, d’altronde, si eleva il canto di Emma (e di tutti noi): “come sei bella mai nessuna, mai nessuna più di te”.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.