Emma

La cantante salentina torna al Festival di Sanremo con “Ogni volta è così”, una canzone d’amore struggente e passionale

La gioia di rivedere Emma al Festival, a dieci anni di distanza dalla vittoria con “Non è l’inferno”, è direttamente proporzionale alla valida proposta. “Ogni volta è così” è una canzone d’amore struggente, trascinante, autentica e passionale.

Si parte dalle strofe sussurrate e sensuali per poi arrivare al ritornello aperto, sentito e sguaiato al punto giusto, alla Mina per intenderci. Il risultato è un brano che può crescere ascolto dopo ascolto, senza tempo nelle intenzioni ed estremamente attuale nelle sonorità.

«Ogni volta è così, ogni volta è normale, non c’è niente da dire, niente da fare, ogni volta è così, siamo sante o puttane e non vuoi restare qui e neanche scappare» canta l’artista salentina, con lo stesso trasporto che ha contraddistinto le sue migliori ballate.

Firmato a sei mani insieme a Davide Petrella e Dario Faini, “Ogni volta è così” è un pezzo che ci restituisce molteplici anime di Emma in un concentrato di stati d’animo differenti, in modo da mettere in risalto sfumature e suggestioni diverse.

Una canzone sentita e molto femminile, non a caso a dirigere l’orchestra del Festival non poteva che essere una giovane donna talentuosa e preparata come Francesca Michielin che, a discapito delle sterili polemiche della vigilia, ha dimostrato di meritare quel posto.

Emma torna al Festival con più consapevolezza rispetto alle due precedenti partecipazioni del 2011 e del 2012, ma con la solita grinta di chi ha voglia di fare. Perché alla fine le chiacchiere non contano, bensì il coraggio di rimettersi in gioco con lo spirito di chi non ha nulla da dimostrare e nulla da perdere.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.