Vendite in caduta libera per i giganti del pop italiano

Quando Ken Follet nel 2010 dava alle stampe il suo ‘La caduta dei giganti’, il primo capitolo della saga letteraria della Trilogia del Secolo, non faceva di certo riferimento all’ambientazione del mercato discografico italiano bensì tesseva ed intrecciava la storia di cinque famiglie europee che, nel corso del primo Novecento, si trovavano a vivere inaspettatamente gli ultimi giorni dei grandi Imperi continentali e del cosiddetto “vecchio mondo” che, con il finire della Prima Guerra Mondiale, sarebbe del tutto sparito dalle carte geografiche e non solo.

E così, come nel romanzo follettiano le famiglie Fitzherbert e von Ulrich assistono impotenti al crollo dei “giganti” del potere politico europeo, noi oggi, in qualche modo, stiamo assistendo al lento ma inesorabile declino discografico di quei mostri sacri della musica italiana che fino a qualche anno fa ci apparivano intoccabili ed inossidabili. Il tutto, ovviamente, è da comprendere nell’ottica di una metafora e di un parallelismo del tutto immaginario.

E’ un dato di fatto, però, che il 2019 ha rappresentato per molti “divi” della canzone all’italiana un ostacolo arduo da superare, una prova snervante e spesso impossibile da vincere. Facciamo, dunque, qualche piccolo confronto delle ultime ere discografiche dei big della canzone italiana rispetto ai loro precedenti progetti.

Nek |

Album:

Singoli:

  • Dall’album Il mio gioco preferito – Parte Prima: 0 singoli certificati
  • Dall’album Unici: 3 singoli certificati (100.000 copie)
  • Dall’album Prima di parlare: 2 singoli certificati (100.000 copie)

Francesco Renga |

Album:

Singoli:

  • Dall’album L’altra metà: 0 singoli certificati
  • Dall’album Scriverò il tuo nome: 5 singoli certificati (150.000 copie)
  • Dall’album Tempo reale: 5 singoli certificati (245.000 copie)

Gianna Nannini |

Album:

Singoli:

  • Dall’album La differenza: 0 singoli certificati
  • Dall’album Amore gigante: 1 singolo certificato (25.000 copie)
  • Dall’album Inno: 0 singoli certifcati

Giorgia |

Album:

Singoli:

  • Dall’album Pop heart: 1 singolo certificato (25.000 copie)
  • Dall’album Oro nero: 5 singoli certificati (300.000 copie)
  • Dall’album Senza paura: 4 singoli certificati (90.000 copie)

Biagio Antonacci |

Album:

  • Chiaramente visibili dallo spazio (2019) – circa 16.000 copie
  • Dediche e manie (2017) – più di 50.000 copie
  • L’amore comporta (2014) – più di 100.000 copie

Singoli:

  • Dall’album Chiaramente visibili dallo spazio: 0 singoli certificati
  • Dall’album Dediche e manie: 0 singoli certificati
  • Dall’album L’amore comporta: 2 singoli certificati (45.000 copie)

Ligbue |

Album:

  • Start (2019) – più di 50.000 copie
  • Made in Italy (2016) – più di 150.000 copie
  • Mondovisione (2013) – più di 450.000 copie

Singoli:

  • Dall’album Start: 2 singoli certificati (50.000 copie)
  • Dall’album Made in Italy: 2 singoli certificati (50.000 copie)
  • Dall’album Mondovisione: 9 singoli certificati (315.000 copie)

Emma |

Album:

  • Fortuna (2019) – 20.000 copie circa
  • Essere qui (2017) – più di 50.000 copie
  • Adesso (2015) – più di 100.000 copie

Singoli:

  • Dall’album Fortuna: 0 singoli certificati
  • Dall’album Essere qui: 1 singolo certificato (25.000 copie)
  • Dall’album Adesso: 4 singoli certificati (200.000 copie)

Modà |

Album:

Singoli:

  • Dall’album Testa e croce: 0 singoli certificati
  • Dall’album Passione maledetta: 0 singoli certificati
  • Dall’album Gioia: 4 singoli certificati (75.000 copie)

Fiorella Mannoia |

Album:

  • Personale (2019) – circa 15.000 copie
  • Combattente (2016) – più di 50.000 copie
  • Sud (2012) – più di 60.000 copie

Singoli:

  • Dall’album Personale: 0 singoli certificati
  • Dall’album Combattente: 2 singoli certificati (75.000 copie)
  • Dall’album Sud: 0 singoli certificati
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.