Numero Uno

Annunciati i primi artisti del roster: da Iosonouncane a La Rappresentante Di Lista, passando per Colapesce e Dimartino

Ad oltre cinquant’anni dalla sua nascita, Numero Uno torna ad essere un punto di riferimento per la discografia italiana. Fondata da Mogol, suo padre Calibi e il produttore Alessandro Colombini, la storica etichetta ha pubblicato fino al 1998 alcuni degli artisti più influenti della scena nazionale, a partire da Lucio Battisti, passando per la PFM, Bruno Lauzi, Edoardo Bennato, Ivan Graziani, Eugenio Finardi e Tony Renis.

«Riaprire una label come la Numero Uno significa confrontarsi con un’eredità incredibile e per molti versi anche irripetibile, però il momento potrebbe essere quello giusto», racconta Stefano Patara, Executive Director Legacy & Strategic Marketing, nel corso della presentazione dell’etichetta avvenuta in streaming all’interno della Milano Music Week.

Presente all’appello Mara Maionchi, per anni responsabile della promozione, che aggiunge: «Lo ricordo come uno dei momenti più felici della mia carriera. L’aria che si respirava alla Numero Uno era di grande leggerezza, di gioia, di creatività. Era sempre tutto un gioco, tutto facile, tutto in discesa. È stato un momento incredibile!».

«Eravamo una squadra tutti per uno e uno per tutti – prosegue Mogol – un gruppo di giovani che lavorava sodo e che voleva fare le cose diversamente. Eravamo un po’ incoscienti e forse proprio per questo, qualcosa cambiò per davvero». 

Grazie a Sony Music ItalyNumero Uno celebra la propria storia e si proietta nel futuro, tornando ora sul mercato discografico italiano con nuovi nomi e nuove pubblicazioni. Tra i primi artisti  del roster, spiccano i nomi di Colapesce e Dimartino, La Rappresentante di Lista, Iosonouncane, Gianluca De Rubertis (qui la nostra ultima intervista), Camilla Magli, Marco Castello e Fadi

Sara Potente, A&R Manager di Sony Music Italy e Direttrice Artistica della nuova Numero Uno, spiega la volontà di ridare nuovo lustro a una label così importante: «Raccogliere il testimone di un momento artistico come quello di Numero Uno è una responsabilità. Numero Uno è il nome di un’etichetta ma anche sinonimo di una creatività inarrestabile, di un entusiasmo contagioso, di un flusso costante di energia. Ed è questo l’insegnamento più grande che possiamo raccogliere per i nuovi Artisti che da oggi saranno pubblicati».

Al progetto di rinascita dell’etichetta si è aggiunto anche Massimo Bonelli, produttore, manager e consulente musicale e CEO di iCompany: «Poter dare il mio contributo alla rinascita della Numero Uno, una linea editoriale indipendente all’interno di una grande major come Sony, è la realizzazione di uno dei grandi sogni che mi spinsero, anni fa, a scegliere di fare questo mestiere».

La nuova Numero Uno si impone sull’attuale scena discografica con lo spirito che ha contraddistinto per anni la storica etichetta, unendo l’autonomia di una realtà indipendente al concreto supporto di una major.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.