Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Quinta partecipazione al Festival di Sanremo per Annalisa che aveva debuttato alla kermesse canora ligure nel 2013 classificandosi al nono posto presentando il doppio brano Scintille, che aveva poi continuato la gara, e Non so ballare. Un primo picco di successo si registrò, poi, nel 2015 quando arrivò al quarto posto con Una finestra tra le stelle prima che, l’anno successivo, la sua Il diluvio universale raggiungesse appena l’11° posto in classifica.

La sua ultima partecipazione alla kermesse risale al 2018 quando propose al pubblico del Teatro Ariston Il mondo prima di te con cui ha, ad oggi, raggiunto il suo miglior piazzamento ovvero il terzo posto dietro ai vincitori Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Nel 2020 è stata ospite del Festival per accompagnare nella serata delle cover Achille Lauro con una personale versione de ‘Gli uomini non cambiano’ di Mia Martini.

IL BRANO:

Per la sua nuova partecipazione alla kermesse ligure Annalisa punta nuovamente su un brano scritto, sia per il testo che per la musica, da lei stessa in collaborazione con Davide Simonetta, Paolo Antonacci e Dargen d’Amico ed intitolato Dieci.

Annalisa 2020

COME NE PARLA LA STAMPA:

“Un addio che non è mai un addio. Voce limpida, talento, sul palco aspettiamo la personalità. 6,5” [Gabriella Mancini, Gazzetta]

“Annalisa Scarrone è una delle voci più interessanti del nostro panorama ma da un po’ di tempo sembra cantare sempre la stessa nenia in salsa rap-pop. Sonorità orecchiabili, ma testo fragile «Addormentati in un parcheggio, baci francesi delivery». Non diamo voti, ma al “Dieci” togliamo subito qualche punto” [Massimiliano Castellani, Avvenire]

“«Baci francesi delivery». MODERNA” [DomaniPress]

“Da quel che ho capito, parla di una storia d’amore che non finisce, con loro che si lasciano tipo dieci ultime volte. C’è della sofferenza, c’è tanta sofferenza. Con i violini si soffrirà ancora di più. La canzone però fatico a sentirla. Ci riproviamo?” [Maria Elena Barnabi, Cosmopolitan]

“Quinto Festival per lei (e fa anche un po’ strano che sia considerata già tra le “veterane”), porta una ballad elettronica emozionante ed emotiva per una dichiarazione d’amore alla musica, firmata da lei, Davide Simonetta, Paolo Antonacci, Jacopo Matteo Luca D’Amico. Punto di forza è sicuramente (e prevedibilmente) la sua splendida voce, il refrain così così, il beat nulla di epico. Voto: 6 ½” [Andrea Grandi, Newsic.it]

“Stesso discorso per Annalisa, ormai veterana del pop. Anche lei parla di un amore finito e con una voce come la sua può divertirsi su diverse tonalità con una base catchy. Più che stupefacente, il pezzo di Annalisa è confortante. “Tu scrivimi tra un’ora/serviranno ancora dieci ultime volte”” [Silvia Danielli, Billboard]

“Il suo è un classicone convincente complice una voce potente e sensuale. Voto 6” [Carmen Guadalaxara, Il Tempo]

“Alla quinta volta anche Annalisa: nella speranza di uscire finalmente dal limbo di ex talent, si dà un presuntuoso Dieci. Bella progressione, radiofonico, ma il brano non raggiunge la sufficienza. Voto: 5” [Giuseppe Attardi, Pickline]

“L’ha definita la dichiarazione d’amore alla sua musica (dieci sono gli anni di carriera). Ballad moderna, elettronica, suoni acustici. Il ritornello canta come mantra “dieci ultime volte”” [Rita Vecchio, Leggo]

“Affezionata al palco sanremese, Annalisa nel 2021 con Dieci. Ballad che parte piano e poi esplode in un crescendo di suoni ed emozioni. Che la cantante orchestra sempre con la consueta classe” [Elsa Ungari, Io Donna]

“Senza infamia e senza lode, è orecchiabile. “Dieci” è il titolo, 6- è il voto” [Unione Sarda]

“Sensazione di “già ascoltato”, ma supportata come sempre da un’ottima voce. Siamo lì, ancora una volta davanti a un brano pensato per Sanremo: la canzone è (sarà) all’altezza della sua interprete?” [Christian Pradelli, Mitomorrow]

“Una storia che non vuole finire e si aggrappa alle ultime volte, che poi ultime veramente non sono mai. Brano che gioca con gli alti e i bassi della voce dell’artista. Ben costruito” [Claudia Fascia, La Sicilia]

“La cantautrice savonese ha ormai una scrittura definita, riconoscibile, fatta di frasi spezzate, pennellate quasi impressioniste che si liberano in un ritornello aperto. Tutto torna in questo brano che è la storia di un amore che non vuole finire e si aggrappa alle ultime volte. Il peccato del brano? Quello di non riuscire a sorprendere” [Tgcom24]

“La sua voce veleggia sulle parole di una canzone ricca di suggestioni quasi fotografiche. Un rincorrersi stile rive gauche che ci mostra una Annalisa più matura e consapevole. Frase cult “baci francesi delivery”. Voto: 7/8” [Fabrizio Basso, SkyTG24]

“Giusto compromesso tra la voce intensa di Annalisa e il suono contemporaneo degli ultimi suoi lavori. Ballata orecchiabile che si apre (non ritorno in me ma niente panico) con eleganza su un testo criptico. Dedica a un amore che non vuole finire o alla musica? Voto: 7+” [Paola Gallo, Ondefunky]

“Forse si sono lasciati, forse no. Di sicuro il loro rapporto non è tutto ’sto Carnevale di Rio. Annalisa sta nel suo e si butta sul classicone amoroso che sa un po’ di “già sentito”. “Ho cenato col vino sul letto”. Occhio che rischi la macchia ostinata. Voto 5,5 ” [Fabrizio Biasin, Libero]

“Il dieci evocato da Annalisa sono “dieci giorni in una notte” e “dieci bocche sul mio cocktail”. Un brano che evoca il sentimento d’amore con la voce come sempre perfetta di Annalisa che nel ritornello conquista con il suo beat. Giudizio: Canzone da ultimo bacio in strada” [Andrea Conti, Il fatto quotidiano]

“Strizzate d’occhio leggere al mondo urban e un ritornello tradizionale in cui la voce di Annalisa esce con forza: “E forse non ritorno in me, ma niente panico guarda come piove forte questo sabato”. Anche qui l’ossatura del testo è un amore che non vuole spegnersi. “Dieci” è figlia del percorso della cantante ligure che rimane ancorata a uno stile collaudato” [Claudio Cabona, Rockol]

“La storia di un amore che non vuole finire, che si aggrappa alle ultime volte, sperando che non siano tali. Annalisa torna al Festival con una canzone pop ricca di immagini vivide di una relazione in crisi, dalle «scenate nell’appartamento» ai «baci francesi delivery». La melodia del ritornello è immediata: «Non ritorno in me ma niente panico, guarda come piove questo sabato»” [Francesco Chignola, TV Sorrisi e Canzoni]

“”Ho cenato col vino sul letto, e non deve andare così, non fanno l’amore nei film”. Annalisa ha un suo mondo nel quale si muove comodamente e anche questa “Dieci” non fa eccezione. Aiutata da Davide Simonetta, Paolo Antonacci, Jacopo Matteo e Luca D’Amico la cantante è introdotta da un piano per una ballad intensa che regge sia nelle strofe che nell’apertura del ritornello con il tappeto di synth che la rendono molto contemporanea e godibile” [Francesco Raiola, Fanpage]

“la cantante esprime il proprio amore per qualcuno/qualcosa che ha vissuto appieno. Canzone autobiografica. Ballad. Canta: “E sta piovendo e sono fuori da me“. Giudizio: Annalisa x 10” [TVblog]

“Ballad numerologica («dieci giorni in una notte/ dieci bocche sul mio cocktail»), genere che vanta un’antica tradizione: i Ventuno modi per dirti ti amo di Antonello Venditti, i Mille giorni di te e di me di Claudio Baglioni. Stavolta, però, siamo in un territorio ancora più leggero. Per quanto ci riguarda è un dieci diviso due. Voto 5” [Francesco Prisco, Il Sole 24 ore]

Annalisa 2020

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

6 / 10 (22° posizione generale)

QUOTE SNAI:

15.00 (15° posizione generale)

COVER PER LA 3° SERATA:

La musica è finita (Ornella Vanoni)

IL NUOVO ALBUM:

Annalisa - Nuda10

Uscirà per Warner Music il prossimo 12 marzo 2021 Nuda10, la riedizione dell’ultimo album d’inediti di Annalisa già pubblicato, nella sua versione originale, lo scorso autunno. Nella nuova versione del progetto sarà incluso il brano sanremese ed altri contenuti inediti tra cui anche due nuove versioni di brani storici della carriera della cantante savonese che quest’anno festeggia i 10 anni di carriera.

Tracklist [autore testo – autore musica]:

  1. Dieci [Annalisa, Davide Simonetta, Paolo Antonacci, Dargen d’Amico]
  2. Eva + Eva
  3. Amsterdam feat. Alfa
  4. Nuda [Annalisa, Davide Simonetta, Dargen d’Amico, Paolo Antonacci]
  5. Romantica feat. J-Ax [J-Ax, Annalisa, Danti, Michele Canova Iorfida, Yves Agbessi]
  6. Tsunami [Annalisa, Davide Simonetta, Alessandro Raina]
  7. Houseparty [Annalisa, Davide Simonetta, Jacopo Ettore]
  8. Cena di Natale [Annalisa, Michele Canova Iorfida, Danti]
  9. Bonsai [Annalisa, Giulia Anania, Davide Simonetta]
  10. Piove col sole [Annalisa, Michele Canova Iorfida, Danti]
  11. Principessa feat. Chadia Rodriguez [Annalisa, Michele Canova Iorfida, Giovanni Cerrati, Jack Camilleri, Patrizio Simonini, CRDARNAKH]
  12. Graffiti [Annalisa, Michele Canova Iorfida, Leonardo Zaccaria, Vincenzo Colella]
  13. D’oro [Annalisa, Michele Canova Iorfida, Jacopo Ettore, Patrizio Simonini]
  14. A te cosa piace fare [Annalisa, Zibba]
  15. Vento sulla luna feat. Rkomi [Annalisa, Rkomi – Annalisa, Franco126, Dario Faini]
  16. N.U.D.A. (Nascere Umani Diventare Animali) feat. Achille Lauro [Annalisa, Achille Lauro, Michele Canova Iorfida, Danti]
  17. Movimento lento
  18. Alice e il blu [Dario Faini]
  19. Il mondo prima di te feat. Michele Bravi  [Annalisa, Davide Simonetta, Alessandro Raina]

TESTO DEL BRANO:

DIECI
di Annalisa, Davide Simonetta, Paolo Antonacci, Dargen D’Amico
Edizioni Music Union/Eclectic Music Group – Warner Chappell Music Italiana/Giada Mesi – Milano

Cos’è che ti ho promesso
Non so
Non mi ricordo adesso
Me lo dici cos’hai
Siamo dentro i ghiacciai
Dieci giorni in una notte
Dieci bocche sul mio cocktail
Se è più facile scrivimi
Che hai bisogno di quello che hai perso
E va bene una volta su cento
Se ci pensi precipiti
Non ho tempo deciditi
A fine lavoro ti penso
Ho cenato col vino sul letto
E non deve andare così
Non fanno l’amore nei film
E forse non ritorno in me
Ma niente panico
Guarda come piove forte
Questo sabato
Perché l’ultima volta è sacra
Fa freddo tornare a casa
Ma non è così amara
Questa notte si impara
E sta piovendo
E sono fuori da
Fuori da me
E questa casa non ha
Niente di
Niente di te
Ma l’ultima volta è sacra
L’ultimo bacio in strada
Tu scrivimi tra un’ora
Serviranno ancora
Dieci ultime volte
Dieci
Dieci ultime volte
Vestiti fuori posto
Addormentati in un parcheggio
Baci francesi delivery
Le scenate nell’appartamento
Merito caffè latte corretto
E mi piace se esageri
Non ho tempo deciditi
Io però non ti aspetto
Mi ricordi di un libro che ho letto
E non deve andare così
Non fanno l’amore nei film
E forse non ritorno in me
Ma niente panico
Guarda come piove forte
Questo sabato
Perché l’ultima volta è sacra
Fa freddo tornare a casa
Ma non è così amara
Questa notte si impara
E sta piovendo
E sono fuori da
Fuori da me
E questa casa non ha
Niente di
Niente di te
Ma l’ultima volta è sacra
L’ultimo bacio in strada
Tu scrivimi tra un’ora
Serviranno ancora
Dieci ultime volte
Tra un’ora…
Forse non te l’ho mai detto
Forse lo sai già
Che ho bisogno di quello che ho perso
Di quella volta su cento
Non ritorno in me
Ma niente panico
Guarda come piove forte
Questo sabato
Perché l’ultima volta è sacra
Fa freddo tornare a casa
Ma non è così amara
Questa notte si impara
E sta piovendo
E sono fuori da
Fuori da me
E questa casa non ha
Niente di
Niente di te
Ma l’ultima volta è sacra
L’ultimo bacio in strada
Tu scrivimi tra un’ora
Serviranno ancora
Dieci ultime volte
Dieci
Dieci ultime volte
Dieci

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.