"Siamo noi" è il nuovo singolo degli Studio3 - Recensiamo Musica

“Siamo noi” è il nuovo singolo degli Studio3

Gli Studio3 sono ritornati sulla scena discografica il primo giorno d’estate con il loro nuovo singolo Siamo noi (qui una recensione del brano), scritto da Andrea Vetralla e Marco Venturini, due dei componenti che insieme a Salvatore Gabriel Valerio formano il gruppo che da oltre 10 anni compone e canta storie d’amore.

Il testo del brano racconta l’amore tra due persone non più visto dagli occhi di una boyband, quella che erano un tempo i tre ragazzi quando cantavano Lentamente, Forse un angelo o Amore incontenibile, ma dagli occhi di uomini 30enni. I tre artisti cantano la loro convinzione e con energia gridano il loro messaggio: “stare bene è un privilegio, stare bene nel silenzio, vale più uno sguardo delle solite parole al vento…stare bene senza tempo, stare bene senza l’ansia, si può stare bene insieme senza uscire da una stanza… siamo noi”.

Ma, se il testo racconta una storia vissuta con gli occhi di uomini maturi e non più soggetti a vuote avventure adolescenziali, le musiche e gli arrangiamenti, all’avanguardia fin dai tempi di Lentamente (che anticipò abbondantemente gli attuali anni di reggaeton-style) si mostrano sempre attuali e moderni adattandosi alle nuove tecnologie e al passare del tempo.

Siamo noi è disponibile dal 21 giugno in tutti gli store digitali di streaming e download e accompagnerà il proseguimento della tournèe che inizierà il 2 luglio da Vibo Valentia per poi proseguire tutta l’estate in giro per l’Italia.

Di seguito il videoclip ufficiale del brano:

The following two tabs change content below.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent “Amici di Maria de Filippi”; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *