Album Amarcord Umano e Ermal Meta

Album Amarcord: i dischi più belli da riascoltare

Sono trascorsi cinque anni dall’uscita di “Umano”, il progetto che ha segnato il debutto discografico di Ermal Meta, rilasciato il 12 febbraio del 2016. Archiviata l’esperienza con i La Fame di Camilla, il cantautore torna al Festival di Sanremo da solista con “Odio le favole”, singolo apripista che si classifica al terzo posto, alle spalle di Chiara Dello Iacovo e di Francesco Gabbani.

Un brano che conferma le abilità di scrittura già mostrate nelle varie precedenti esperienze autorali, tra cui citiamo “Non mi interessa” per Patty Pravo, “Non so ballare” per Annalisa, Pronto a correre” e “20 sigarette” per Marco Mengoni, “Era una vita che ti stavo aspettando” per Francesco Renga, “Un cuore in due” per Francesca Michielin, “Straordinario” per Chiara Galiazzo e “Occhi profondi” per Emma.

Tra le altre belle canzoni presenti in scaletta, ricordiamo i successivi singoli “Volevo dirti”, “A parte te” (precedentemente incisa da Moreno e Fiorella Mannoia con il titolo “Sempre sarai”) e “Gravita con me”,  senza tralasciare tracce come “Pezzi di paradiso”, la struggente “Lettera a mio padre” e l’intensa omonima title-track.

In sintesi, Umano è il biglietto da visita migliore che Ermal Meta potesse mettere in musica, un inventario che fa il punto della situazione presentando al grande pubblico uno degli artisti più talentuosi e, fino a quel momento, sottovalutati della scena nazionale. Un disco che funziona perchè è onesto, diretto e carico di ispirate intenzioni.

Acquista qui l’album |

Umano | Tracklist e stelline

  1. Odio le favole ★★★★★
    (Ermal Meta) 
  2. Gravita con me ★★★★☆
    (Ermal Meta)
  3. Pezzi di paradiso ★★★★☆
    (Ermal Meta)
  4. A parte te ★★★★★
    (Ermal Meta, Dario Faini)
  5. Umano ★★★★☆
    (Ermal Meta)
  6. Volevo dirti ★★★★☆
    (Ermal Meta)
  7. Bionda ★★★☆☆
    (Ermal Meta)
  8. Lettera a mio padre ★★★★★
    (Ermal Meta)
  9. Schegge ★★★☆☆
    (Ermal Meta)
The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.