Nuovi singoli, settimana 50: Daniele Magro colpisce al cuore, Baby K prova a cantare

Tutte le mini-recensioni dei nuovi brani in radio questa settimana

  • ASPETTAVO SOLO TE – Baby KBaby K - Aspettavo solo te

Baby K si veste da coniglietta per le feste e lo fa per provocare quella sensazione sensuale e “festaiola” con ironia e furbizia. La produzione di Takagi e Ketra, che s’incaricano anche della composizione del brano, si sente (come sempre) nell’adozione di sonorità diventate ormai standard ma che, in questo caso, vedono la multietnica rapper destreggiarsi anche in un cantato melodico che le permette di far tutto da sè, senza alcun featuring. L’aspirazione, ovviamente, è quella delle radio e delle classifiche cercando, però, di dimostrare il fatto che c’è anche una variazione della classica ricetta del facile tormentone estivo. Certo, apprezzabile il tentativo di provare una strada diversa peccato che non sia che una deviazione per arrivare alla stessa meta. VOTO: 5.5

  • BUONA FORTUNA – Benji e Fede

Benji e Fede - Buona fortunaLa ripartenza discografica del giovane duo modenese si avvale di un brano dotato di una strana aurea di familiarità e di profondità, tenendo in considerazione il riferimento che porta con sè il testo del brano firmato, per la prima volta, da Federico (insieme a Tony Maiello, Piero Romitelli e Luca Serpenti) che usa le parole del padre scomparso da qualche mese. Un nuovo punto di partenza che mostra un’evoluzione nella musica dei due ragazzi che, nonostante tutto, stanno continuando a fare piccoli ma sensibili passi in avanti nel proseguo del loro percorso di proposta artistica. VOTO: 6.5

  • CUOREARMATO – Daniele Magro

Daniele Magro - Cuorearmato

Da autore di hit pop per il meglio della discografia italiana attuale il giovane siciliano si propone come cantautore con questo brano ingiustamente escluso dal lotto di finalisti di Sarà Sanremo. Daniele ha il coraggio di cantare le paure, le fragilità, il “sentirsi a volte un niente” che chiunque ha provato almeno una volta nella vita. Lo canta con potenza, determinazione, sincerità e contemporaneità grazie ad una struttura melodica che abbraccia la forma-canzone di una perfetta ballad pop-rock che ha in sè l’apporto potente della ritmica urban pop di oggigiorno. Il suo è un racconto personale e universale allo stesso tempo, capace di esprimere quelle delusioni che la vita pone davanti a ciascuno (“per quanta strada ho fatto e che non rifarei, per quanta vita che ho sprecato e rivorrei, per quante facce l’esistenza mi ha cambiato, per il coraggio che mi manca e ci è mancato“) e che solo la forza interiore (o altrui) può spingere a superare. Anche perchè “è la vita coraggio, combatti: mi han detto così”. Un altro tassello immancabile all’interno di quest’annata potentemente “autorale” nelle migliori proposte musicali. VOTO: 8.5

  • INCOMPLETI – Lowlow

Il rapper di casa Sugar continua a sposare atmosfere hip-hop ad una melodia pop con un perfetto arrangiamento elettronico e sintetico. Il flow sciolto e deciso mette l’accento sull’interpretazione che viaggia tra momenti melodici e frenetici, tra delicatezza ed energia, tra cantato e rappato. Ancora una volta Caterina Caselli e la sua squadra hanno puntato su di un artista dotato di particolarità e sensibilità fuori dagli schemi ma, comunque, facilmente assimilabie dal grande pubblico che in questi anni stravede per questo genere. VOTO: 6/7

  • DIMMI DOVE VAI – Marcella Bella

Dopo il featuring con Mario Biondi (che pare sarà in gara a Sanremo da solo invece che in coppia con Marcella) l’eterna sensuale voce della Bella torna a cantare una canzone dall’inciso potente che esplode all’improvviso dopo delle strofe estremamente delicate e quasi sussurrate. Una produzione sicuramente molto ben curata per una voce che, malgrado il tempo, sa sempre destreggiarsi con maestria tra le sette note scrittele, in questo caso, proprio dal suo sicilianissimo e profondissimo produttore. Indubbiamente una bella ballata power pop confezionata per una voce potente che, poi, si abbandona tra spasmi e orgasmi sufficientemente inattesi (ed evitabili). VOTO: 7

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.