Almanacco musicale del 9 novembre

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 9 novembre

1946 – Nasce a Monfalcone il cantante Riccardo Zara
1950 – Nasce a Camaiore il musicista e paroliere Giuseppe Dati
1960 – Nasce a Bacoli il compositore Bruno Illiano
1963 – Nasce a Milano il cantautore Biagio Antonacci*
1981 – Nasce ad Arezzo il cantautore Lorenzo Cilembrini, alias Il Cile
1987 – “Una domenica italiana” di Toto Cutugno è in cima alla hit parade
2001 – Renato Zero rilascia l’album “La curva dell’angelo”
2002 – Gli 883 sono ai vertici delle classifiche con “Ci sono anch’io”
2006 – Fiorella Mannoia pubblica il disco “Onda tropicale”
2007 – Giorgia rilascia l’album “Stonata”
2010 – Valerio Scanu lancia il disco “Parto da qui”
2011 – Tiziano Ferro è primo su EarOne con “La differenza tra me e te”
2012 – Malika Ayane pubblica “Il tempo non inganna”
2013 – Gianni Morandi incide “Bisogna vivere”
2014 – Deborah Iurato rilascia il disco “Libere”
2015 – Benji e Fede lanciano “Lettera”
2016 – Ligabue pubblica il singolo “Made in Italy”
2017 – Mina e Adriano Celentano incidono Eva

*Il personaggio del giorno: Biagio Antonacci

Cinquantacinque candeline sulla torta per Biagio Antonacci, cantautore milanese che nel corso della sua trentennale carriera ha composto canzoni per alcune delle migliori interpreti femminili italiane, da Mia Martini (“Il fiume dei profumi”) a Mina (“Mille motivi”), passando per Mietta (”Brivido di vita” e “Lasciamoci respirare”), Syria (“Se t’amo o no” e “Fantasticamenteamore”) Loredana Errore (“Ragazza occhi cielo”, “L’ho visto prima io”, “Oggi tocchi a me”, “Il muro” e “Cattiva”), Alessandra Amoroso (“Non devi perdermi”) e Laura Pausini (“Tra te e il mare”, “Vivimi” e “Lato destro del cuore”). Tra i brani che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Liberatemi”“Non è mai stato subito”, “Se io, se lei”“Non so più a chi credere”, “Se è vero che ci sei”, “Così presto no”, “In una stanza quasi rosa”, “Non parli mai”, “Mi fai stare bene”, “Quanto tempo e ancora”, “Iris (tra le tue poesie)”, “Non vendermi”, “Ti ricordi perch锓Le cose che hai amato di più”, Non ci facciamo compagnia”, “Convivendo”, “Sappi amore mio”, “Pazzo di lei”, Sognami”, Il cielo ha una porta sola”, “Se fosse per sempre”, “Inaspettata”, “Chiedimi scusa”, “Buongiorno bell’anima”, “Ti dedico tutto”, “Non vivo più senza te”, “Insieme finire”, “L’evento”“Dimenticarti è poco”, “Ti penso raramente”, “Dolore e forza”, “L’amore comporta”“Ci stai” e In mezzo al mondo.

**La canzone del giorno: Made in Italy

“…Milano ci accoglie a braccia conserte
un mezzo sorriso d’Europa
Bologna ha nel cuore una vecchia stazione
e canzoni d’amore del dopo
Venezia che affonda bellezza che abbonda
abbonda a Torino i mistero
in centro a Firenze una tipa che danza
e celebra la primavera

C’è un treno che non ferma mai,
non cambia mai, non smette mai
è un treno che non è mai stato una volta in orario
tutte queste vite qui

Qui nel Made in Italy
quel po’ di male al cuore
e Roma si spacca e si ricompone
non è come noi la pensiamo

C’è un vecchio barbone che ci offre da bere
poi ride per quelli che siamo
e Napoli è un’isola sempre e per sempre
e tu che mi abbracci più forte
mi chiedi di cosa siamo composti
che tanto sai già la risposta

C’è un treno che non ferma mai
non cambia mai, non smette mai
è un treno che non è mai stato una volta in orario
tutte queste vite qui

Qui nel Made in Italy
sotto queste lune qui
tutti Made in Italy
belli come il sole
e Bari e Palermo fra cielo ed inferno
non sempre puoi fare una scelta

Il mare che spinge la costa che stringe
l’insegna c’era una volta
è un treno che non ferma mai,
non cambia mai, non smette mai
è un treno che non è mai stato una volta in orario
tutte queste vite qui

Qui nel Made in Italy
sotto queste lune qui
tutti Made in Italy belli come il sole…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.