La straordinaria carriera dell’artista foggiano riassunta attraverso le sue tappe fondamentali

Il 21 aprile 2005 è una data che Antonino Spadaccino non scorderà mai molto facilmente, dopo mesi di sfide all’interno di “Amici di Maria de Filippi”, l’interprete foggiano si aggiudica il titolo della quarta edizione del talent show di Maria De Filippi. Performance dopo performance il cantante ha letteralmente dominato la fase serale del programma, mostrando tutta la sua grinta sulle note dei più celebri brani appartenenti alla tradizione soul italiana ed internazionale oltre ad essersi confrontato con stili e discipline diverse.

Tra le personali rivisitazioni che hanno contribuito al suo trionfo, ricordiamo: “E penso a te” e “Il mio canto libero” di Lucio Battisti“Resta in ascolto” di Lauro Pausini, “L’anno che verrà” di Lucio Dalla“Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli,“Quando” e “Se mi vuoi” di Pino Daniele“Avrai” di Claudio Baglioni, “When a man loves a woman di Micheal Bolton, “You’ve got a friend” di Carole King, “It ain’t easy (on your own) di Ricky Franté, “Yesterday” dei Beatles, “Do you really want to hurt me” dei Culture Club, “Il mondo di Jimmy Fontana, “Greatest love of all” di Whitney Houston e “La spada nel cuore” di Little Tony.

Dopo anni di gavetta, la carriera di Antonino prende finalmente il volo, a suon di brani ed esibizioni che entrano di diritto nel cuore del pubblico. Il primo successo discografico arriva nell’estate del 2005 con il singolo del suo debutto musicale: “Ce la farò” che lo proietta verso la pubblicazione del primo album d’inediti. Vive anni di importanti esperienze internazionali venendo riconosciuto ovunque per le sue grandi doti di voce soul e nel 2012 torna ad “Amici di Maria de Filippi” per partecipare al circuito “Big” dell’undicesima edizione del programma che l’aveva lanciato anni prima. Da lì si apre una nuova fase della sua carriera che lo vede nuovamente affermato protagonista discografico per proporre brani cult come Ritornerà”, Resta ancora un po’e Ali nere.

Tanti gli autori che hanno composto pezzi per lui, tra cui ricordiamo: Fortunato Zampaglione, Fabrizio Ferraguzzo, Dario “Dardust” Faini, l’amica, collega e produttrice del suo ultimo lavoro Emma, Saverio Grandi, Emiliano Cecere, Mario Biondi, Federica Camba, Daniele Coro, Alberto Salerno, Luca Chiaravalli, Nicolas Bonazzi, Luca Mattioni, Mario Cianchi, Naskà e Luca Angelosanti.

Antonino | Le 10 canzoni più rappresentative

  1. Ce la farò (2005)
  2. Resta come sei (2008)
  3. Pioggia cadrà (2011)
  4. Se tu mi accoglierai (2011)
  5. Libera quest’anima (2012)
  6. Ritornerà (2012)
  7. Resta ancora un po’ (2012)
  8. Ali nere (2016)
  9. Bellissimo (2016)
  10. Wake up call (2018)
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.