Buon compleanno Emis Killa, il rapper compie 28 anni

Buon compleanno Emis Killa, il rapper compie 28 anni

Un traguardo importante per il giovane artista milanese, che oggi festeggia il suo ventottesimo compleanno. Dagli esordi all’attuale consacrazione discografica, la carriera e le canzoni di una delle promesse mantenute del rap italiano.

Emis KillaNato il 14 novembre del 1989 a Vimercate, in provincia di Monza e Brianza, Emiliano Rudolf Giambelli si avvicina alla musica sin da bambino, appassionandosi alla musica rap. Dopo aver vinto il concorso freestyle “Tecniche perfette” nel 2007, firma il suo primo contratto discografico con l’etichetta indipendente Blocco Recordz, che pubblicherà i mixtape: “Keta music”, “Champagne e spine” e “The flow clooker”. Successivamente al passaggio alla Carosello pubblica un album digitale e gratuito intitolato “Il peggiore” nel 2011, prima di debuttare ufficialmente l’anno seguente con il suo primo disco “L’erba cattiva”. Diversi gli artisti con il quale ha collaborato nel corso della sua carriera, tra cui: Fabri Fibra, Marracash, Fedez, J-Ax, i Club Dogo, Mondo Marcio, Ensi, Gemitaiz, i Two Fingerz, Baby K, Rocco Hunt, Bassi Maestro, Tormento, Entics, Caneda, Skin, Max Pezzali, Antonella Lo Coco, Niccolò Agliardi, Gianluca Grignani e Neffa.

Tra le canzoni che arricchiscono il suo vasto repertorio, ricordiamo: “Cashwoman”, la prima hit “Parole di ghiaccio”, “Dietro front”, “Chissà se” e “Il king” (da “L’erba cattiva” del 2012), “Scordarmi chi ero”, “A cena dai tuoi”, “Essere umano”, la calcistica “Maracanà” e “Lettera dall’inferno” (da “Mercurio” del 2013), “Non era vero”, “Cult”, “Dal basso”, “Quello di prima” e “Parigi”(dal suo ultimo disco “Terza stagione” pubblicato lo scorso anno).

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *