giovedì, Maggio 23, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

In classifica c’era… i successi nelle charts del 28 gennaio 1961

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel sabato 28 gennaio 1961 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo tutto nostrano di un brano capace di rappresentare perfettamente le tendenze della musica italiana cantautorale di quegli anni. Il cantautore Nico Fidenco, infatti, portava in classifica la sua “What a sky“.

Il brano era il singolo che faceva da colonna sonora al celebre film “I delfini” di Francesco Maselli. Il grande successo raccolto portò il cantautore ad incidere il brano sia in inglese che in italiano procedendo, poi, alla distribuzione nei negozi del 45 giri.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, anche la duplice presenza sul podio del successo dance di Mina con la sua celebre versione di ‘Il cielo nella stanza, scritta ed interpretata originalmente da Gino Paoli, e del singolo successivo della sua discografia intitolato ‘Due note‘.

Top 10 del 28 gennaio 1961 |
  1. What a sky – Nico Fidenco
  2. Il cielo in una stanza – Mina
  3. Due note – Mina
  4. Sassi – Gino Paoli
  5. I’ te vurria vasà – Peppino di Capri
  6. Uno a te uno a me – Dalida
  7. Se ci sei – Umberto Bindi
  8. Are you lonesome tonight – Elvis Presley
  9. Dove sei? – Paul Anka
  10. Liebelei – Rold Bauer
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.