lunedì, Luglio 15, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

In classifica c’era… i successi nelle charts del 14 febbraio 1987

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel sabato 14 febbraio 1987 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo sanremese di un trio d’eccezione formato da Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi. I tre artisti portavano in vetta alla chart la loro “Si può dare di più” che nei giorni precedenti aveva trionfato in quel di Sanremo.

Il brano nacque dalle penne di Umberto Tozzi, Raf e Giancarlo Bigazzi pensando proprio alle voci dei tre artisti. Pur essendo cantanti dalle vocalità e dalle esperienze musicali molto differenti, Umberto Tozzi, Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri erano accomunati dalla passione per il calcio e per la comune esperienza nella Nazionale cantanti.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, anche la presenza di Al Bano e Romina Power con la sua celebre hit intitolata ‘Nostalgia canaglia che al Festival di Sanremo, la settimana precedente, si era classificata al terzo posto. Presente, poi, anche un grande classico della carriera di Fiorella Mannoia con la sua celebre e travolgente ‘Quello che le donne non dicono‘.

Top 10 del 14 febbraio 1987 |
  1. Si può fare di più – Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi
  2. The final countdown – Europe
  3. Each time you break my heart – Nick Kamen
  4. Io amo – Fausto Leali
  5. Walk like an Egyptian – Bangles
  6. All at once – Withney Houston
  7. Nostalgia canaglia – Al Bano e Romina Power
  8. Figli – Toto Cutugno
  9. Will you remember – Eighth Wonder
  10. Quello che le donne non dicono – Fiorella Mannoia
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.