Nuovi Album

Quali sono i dischi che ascolteremo nel corso di questo nuovo anno?

Il 2021 è iniziato soltanto da qualche giorno eppure le uscite discografiche paiono non voler attendere oltre e già dai prossimi giorni i ripiani dei negozi di dischi (o, forse, sarebbe il caso di dire le playlist) si popoleranno di un gran numero di nuovi titoli pronti a farci compagnia. Il 2020 è stato un anno particolarmente difficile per la musica ma, stando all’idea maggiormente diffusa, il 2021 dovrà essere per forza di cose il momento della ripartenza anche da questo punto di vista. Se i concerti saranno, probabilmente, a rischio per ancora qualche tempo è assai probabile che l’industria discografica premerà sull’acceleratore per le uscite dei nuovi album recuperando anche qualche titolo slittato per un po’ troppo tempo.

I BIG:

Particolarmente nutrito appare, fin d’ora, il catalogo dei “big” della musica italiana che nei prossimi 12 mesi sfodereranno un nuovo album d’inediti. Rispetto ad un 2021 un po’ povero da questo punto di vista questa nuova annata sarà, invece, costellata di ritorni dai grossi calibri. Il primo nome sul piatto è, ovviamente, quello di Vasco Rossi che ha inaugurato l’anno con il singolo ‘Una canzone d’amore buttata via’ (di cui qui la nostra recensione) e che in autunno pubblicherà anche il suo nuovissimo album d’inediti a distanza di 7 anni dal precedente, ‘Sono innocente’.

Vasco Rossi

Nello stesso periodo sarà il turno anche di Laura Pausini che si è definitivamente messa al lavoro su di un nuovo disco dopo tre anni da Fatti sentire per sfoderare un nuovo album per i mesi finali di questo 2021. Per restare sul fronte femminile si sono perse da un po’ troppo tempo le tracce di Giorgia che avrebbe dovuto dare alle stampe un nuovo progetto d’inediti proprio per la fine del 2020 ma che, invece, ha rimandato tutto all’anno venturo (si rumoreggia che possa arrivare addirittura in primavera) a distanza di ben 5 anni dal predecessore (se si esclude il progetto di cover Pop Heart datato 2018). Se il ritardo possa essere causato esclusivamente dalla pandemia in corso, una rivoluzione stilistica o da un cambio di produzione/squadra di lavoro ancora non è dato saperlo.

Molto di più, invece, si sa attorno ai progetti di Elisa che ha già raccontato (qui) di essere attualmente impegnata nella scrittura di un futuro doppio album d’inediti che avrebbe intenzione di pubblicare per la fine del 2021 per lasciare, ancora una volta, tutti a bocca aperta dopo l’enorme successo del progetto Diari apertiIn primavera, invece, sarà il turno di Carmen Consoli che ha già anticipato il titolo (Volevo fare la rockstar) di un album destinato a far da successore ad un ultimo progetto d’inediti datato 2015.

I VETERANI:

Della partita saranno anche numerosi volti “storici” della nostra musica a partire da Ornella Vanoni che sarà tra le prime a dare alle stampe un nuovo progetto (Unica) a distanza di ben 8 anni dall’ultimo album con cui aveva annunciato la fine della propria attività discografica d’inediti.

Nel corso dell’anno, poi, ci saranno anche i titoli di Antonello Venditti, che è pronto al ritorno dopo ben 5 anni dal precedente album, e dei Nomadi, che nelle ultime settimane hanno firmato un nuovo contratto in esclusiva con BMG. Grande attenzione anche attorno al possibile ritorno in pista di Loredana Bertè che dopo il ritrovato successo non ha alcuna intenzione di far passare troppo tempo per un nuovo lavoro d’inediti.

GIOVANI FENOMENI:

Il 2021 sarà il banco di prova per il giovanissimo Ultimo che dopo tutti i cambi di etichetta, squadra e managment ora deve dimostrare di valere per davvero lanciando un disco che sappia presentarsi al livello dei precedenti tre progetti che, in appena 2 anni, hanno conquistato letteralmente un grandissimo pubblico. Ancora non è certa la data per la pubblicazione del nuovo progetto ma i tempi potrebbero essere più brevi del previsto.

Alessandra Amoroso

Anche Alessandra Amoroso ha confermato di essere al lavoro per un disco che possa seguire il lancio dell’ultimo ’10’ (di cui qui la nostra recensione) rispetto al quale, però, potrebbe esserci un discostamento stilistico confermato anche da un parziale cambio degli autori/produttori coinvolti per questo nuovo lavoro (qui tutti i rumors). Un cambiamento ce lo si aspetta anche dai Modà che con l’ultimo album Testa o croce hanno visto ridursi sensibilmente l’apporto radiofonico e, di conseguenza, anche le vendite: un cambio di rotta sarà necessario con Buona fortunase non si vorrà rischiare di veder totalmente sfumare lo status di “fenomeno discografico” che nei primi anni ’10 avevano conquistato. Difficile prevedere, invece, le direzioni che esplorerà Marco Mengoni, anche lui ufficialmente a lavoro per proporsi con un nuovo disco che sappia tornare a stupire a distanza di ben 3 anni da Atlantico.

Già più inquadrata, invece, appare la situazione di Tommaso Paradiso che, dopo lo slittamento, dovrebbe finalmente essere pronto a pubblicare il suo primo album d’inediti da solista già preceduto da diversi singoli radiofonici d’alternata fortuna. A gennaio, invece, arriverà anche il nuovo progetto, anch’esso rimandato, di Michele Bravi con il titolo di La geografia del buio mentre, invece, a febbraio sarà la volta di Mr.Rain con Petrichor‘.

RAPPER:

Il mondo rap si gioca subito l’asso con la pubblicazione del nuovo album di Capo Plaza che, a gennaio, rilascerà Plaza, il suo secondo episodio discografico, tentando di bissare il successo ottenuto fin dagli esordi. A mettergli i bastoni tra le ruote, però, dovrebbero essere i ritorni di Salmo Marracash: i due pezzi da novanta del rap italiano sono entrambi a lavoro su nuovi progetti e se del primo non è ancora dato sapere il periodo in cui rilascerà la sua nuova musica, il secondo ha confermato che il suo prossimo progetto è atteso per la seconda metà del 2021.

I SANREMESI:

Dal Festival di Sanremo, come sempre, numerosissimi saranno gli album in uscita. Tra i più attesi c’è sicuramente il progetto di Ermal Meta, già rimandato di qualche mese a causa della pandemia e, poi, dell’approdo al Festival, e di Noemi, che promette un importante inversione stilistica per tornare ad interessare ampie platee con un guizzo più fresco e radiofonico.

Ermal Meta 2021

Di riedizione giocheranno il giovane Irama, già sull’onda dopo i successi di buona parte del 2020, Ghemon, rappresentante sopraffino di un pop unito al rap e al blues, e la leggiadra Annalisa, che per il festeggiamento del decennale di carriera arricchirà il suo Nuda con la ballad sanremese e con qualche altro prezioso intervento più “contemporaneo”.

Con la pubblicazione di un album d’inediti vero e proprio, invece, procederanno sia Malika Ayane che Aiello, Max Gazzè, Gaia, Francesco Renga, Fasma, Fedez e i Maneskin. Sta lavorando anche Arisa, che potrebbe pubblicare qualche settimana dopo il suo primo album autoprodotto.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Di Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *