Amici 16: il primo giro è gratis - Le pagelle della prima puntata - Recensiamo Musica

Amici 16: il primo giro è gratis – Le pagelle della prima puntata

È iniziata sabato 25 l’edizione numero 16 del re dei talent italiani, Amici. Elisa e Morgan a dettare legge da dietro gli scranni blu e bianchi ed in giuria Ermal Meta, Ambra Angiolini, Eleonora Abbagnato e Daniele Liotti. Come quinto giudice speciale di questa sera abbiamo Luca Zingaretti. La prima puntata ha avuto gli ascolti più bassi delle ultime edizioni e questo può essere un gran bel segno di come si possono dipanare le cose. Ma passiamo alle pagelle delle esibizioni di canto:

PRIMA MANCHE:
“Il cielo in una stanza” (Morgan + Alessandra Amoroso): 9+. Si parte subito con il botto. Un’esibizione delicata ed avvolgente in cui le due vocalità dei protagonisti si sposano perfettamente e ti lasciano senza fiato. Sembra quasi una di quelle canzoni che rimangono nascoste nel fondo di un CD ma che poi son piccole perle.

“L’anima vola” (Emma + Elisa): 5+. Emma non è una cantante da sussurrato e lo dimostra perfettamente in questa esibizione. Elisa si destreggia agilmente in una delle sue canzoni più belle mentre la salentina cerca invano di abbassare la propria tonalità per rendere la canzone al meglio ma senza riuscirci ed il risultato è castrato, il duetto diventa praticamente un assolo.  Peccato.

Shady, “Feelings”: 8+. La ragazza fa un’esibizione che punta dritto al cuore cantando in modo delicato una canzone coinvolgente. Farà carriera.

Federica, “Attraversando gli anni”: 9. L’inedito più bello delle ultime cinque edizioni di Amici per distacco. Forse la sua voce non sarà la più ricca di tonalità e sfumature dell’universo ma la ragazza della porta accanto di questa edizione compensa con delle canzoni stupende e questa ne è la più solenne dimostrazione.

Shady, “Dentro la mia mente”: 8.5. La lettera che accompagna questa canzone è una delle cose più dolci e struggenti che ho mai sentito nella mia vita. L’inedito è interessante e mostra finalmente la ragazza in italiano. Le sonorità non son forse le cose più innovative mai sentito nel mondo ma il tutto fluisce bene.

Lo Strego, Morgan e Boosta, “Ritornerai”: 7. La voce roca dello Strego può assomigliare un po’ a quella di Lauzi ma l’effetto è meno desiderabile. Cionostante il più atipico dei concorrenti del serale dimostra tutto il suo talento. La sua capacità performativa però non è delle migliori ed è ancora troppo inchiodato.

Michele e Elisa, “It’s You”: 5. Il giovane ragazzo rimane bloccato in tonalità non sue e non tira fuori tutte le potenzialità della sua voce soul, anche Elisa incredibilmente non si trova a proprio agio nel pezzo scelto. Poteva decisamente venire un’esibizione migliore.

Thomas, “Complicità”: 6.5. Il più giovane concorrente di Amici forse della storia si cimenta con l’ennesima prova dell’egocentrismo di Morgan che se non assegna una sua canzone in ogni programma in cui è non è contento. Togliendo l’asprezza della voce del Castoldi la prova viene bene ed il ragazzo riesce a svolgere il suo compito.

Riccardo, “Sei mia”: 7. Il ragazzo nell’orbita di Facchinetti non è di certo il cantante più talentuoso mai passato ad Amici ma questa canzone ormai ha conquistato le nostre orecchie, entrando nel nostro cervello e martellandoci. Un testo veramente ignominioso ma un ritmo ed un appeal commerciale che non possono non farcela cantare.

Thomas, “Lullaby”: 7+. Prova cupa e decisa per il giovane Thomas che si dimostra adatto anche a questi ritmi non proprio giovanili.

SECONDA MANCHE:
Federica e Jasmine Thompson, “Mad World”: 10. Messa di diritto in Treccani sotto la voce “Esibizione perfetta”, da insegnare in tutte le scuole di canto ed oltre, la più bella voce di Amici 16 che si confronta insieme alla migliore giovane performer degli ultimi dieci anni fanno la più bella esibizione mai vista in un talent recente. Da lasciare senza fiato.

Riccardo, “Io e Anna”: 7.5. Incredibilmente il Marcuzzo riesce a rendere giustizia alla canzone ed a cantarla senza fare troppo schifo. Miracoli in vista?

Mike Bird, “Verranno a chiederti del nostro amore”: 8.5. Intenso, profondo, intonato e delicato, Michele Merlo fa rivivere De Andrè sulle corde della sua voce. Una emozione dopo l’altra che il giovane ragazzo riesce a provocare.

Thomas, Clean Bandit & Anne Marie, “Rockabye”: 4.5. Ah, eccolo il Thomas che conoscevo. Fuoriforma, fuori quadro, stonato, senza la mente nel pezzo. Anne Marie ed i bravissimi strumentisti fanno il loro sporco lavoro con questa meravigliosa canzone mentre il giovane ciuffetto viene totalmente oscurato sia nelle parti cantate sia quanto tenta di fare il pezzo di Sean Paul, fallendo miseramente pure in quello.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *