Enrico Nigiotti: “Io, autore per Laura Pausini e in attesa di Sanremo 2019” – INTERVISTA

Intervista al giovane cantautore che, per la prima volta, dona la propria musica ad un altro interprete

A pochi giorni dal lancio del suo nuovo singolo radiofonico, Nel silenzio di mille parole (che abbiamo presentato qui con un’esclusiva ed insolita intervista), il giovane cantautore toscano Enrico Nigiotti si trasforma in autore per la voce di Laura Pausini a cui ha regalato la sua Le due finestre per il l’album Fatti sentire uscito il 16 marzo 2018 in tutto il mondo. Ecco, cosa ci ha raccontato Enrico riguardo a questa importante collaborazione:

<<Questa collaborazione con Laura Pausini è un’esperienza che va collocata prima di X-Factor nel senso che il pezzo l’avevo scritto ed inviato alla manager prima di partecipare al talent. Il fatto che poi sia stato effettivamente selezionato ancora non me ne rendo conto. Non ho mai scritto per nessuno, la gente, infatti, non ci crede ma è perchè non ci credo nemmeno io: è incredibile>>.

Ti ci vedi nelle vesti di autore anche in futuro?

<<Si, perchè no. Questa possibilità potrebbe rappresentare una porta in più che si apre verso un percorso che a me piacerebbe tantissimo percorrere anche parallelamente alla mia carriera di cantante e interprete dei miei pezzi>>.

Quindi stai già pensando ad un dopo-Pausini?

<<Posso dirti di aver già ricevuto altre richieste e di aver scritto qualche canzone che uscirà più in là con la voce di qualche collega. Sto lavorando anche a questo ed è una cosa che mi piace molto fare. Ovviamente testare questa dimensione partendo proprio da Laura Pausini mi lascia senza parole: è la Pausini, ho detto tutto. Non ci credo>>.

Ci avresti mai pensato a questa possibilità solo qualche tempo fa?

<<Mai avrei pensato di poter arrivare a tutto ciò, già solo un anno fa non sapevo che cosa fare nella vita e oggi ho sulle spalle un singolo disco di platino, un nuovo singolo ed una mia canzone nell’album di Laura Pausini: pensa a come è strana la vita. Poi magari tra un anno sono nuovamente nella situazione di un anno fa, speriamo di no (ride)>>.

In realtà, per il tuo 2019, in molti mormorano la parola “Sanremo”…

<<Ah (ride)>>.

Già il fatto che ridi, però, non gioca a favore di una possibile smentita

<<Beh io sono uno che scrive tanto quindi sicuramente qualcosa di bello verrà fuori in questi mesi. Potrebbe essere, mi piacerebbe parteciparci. Se ho il pezzo bello ci provo si>>.

Tra i big, però, questa volta

<<Eh beh, si cazzo (ride). L’ho fatto da giovane, l’ho fatto da ospite il prossimo lo voglio fare da big. Voglio un pezzo bello, non per forza un pezzo “da Sanremo”. Intanto quest’anno sono tornato a tastare il terreno con i The Kolors: è stata una scelta mia quella di non cantare. Non mi trovo benissimo a cantare le canzoni degli altri, è una cosa che non mi piace fare sinceramente ma perchè preferisco farlo con le mie: fare l’assolo di chitarra a Sanremo è stato ganzo, mi sono divertito da morire>>.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.