classifica 13 gennaio 1990

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel sabato 13 gennaio 1990 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo di un vero e proprio inno della storia della musica italiana, interpretato da una coppia d’eccezione formata da Gianna Nannini e Edoardo Bennato, intitolato “Un’estate italiana“. In cima alle classifica c’era, in realtà, il successo internazionale dei Kaoma che vantava il successo di “Lambada”.

Il brano di Gianna Nannini e Edoardo Bennato aveva fatto da colonna sonora degli ultimi campionati mondiali di calcio svoltisi proprio in Italia nel corso dell’estate del 1990. Il singolo nasceva dalla scrittura di Giorgio Moroder che si rivolse proprio ai due cantanti per realizzarne il testo e la versione definitiva che risultò essere la canzone più venduta in Italia nel 1990 raccogliendo un grandissimo riscontro anche in tutto il mondo.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, si nota anche la presenza di Gianni Morandi con la sua ‘Varietàche dava il titolo anche ad un animo omonimo, oltre che dell’attore comico Francesco Salvi con il successo di ‘Ti ricordi di me?‘.

Top 10 del 13 gennaio 1990 |
  1. Lambada – Kaoma
  2. Another day in paradise – Phil Collins
  3. Un’estate italiana – Gianna Nannini e Edoardo Bennato
  4. Sowing the seeds of love – Tears for fears
  5. Pump up the jam – Technotronic
  6. Varietà – Gianni Morandi
  7. Burning the ground – Duran Duran
  8. Healing hands – Elton John
  9. Ti ricordi di me? – Francesco Salvi
  10. The best – Tina Turner
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.