classifica 16 gennaio 2023

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel sabato 16 gennaio 1988 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo di un’icona degli anni ’80 italiani come Lorella Cuccarini, intitolato “Io ballerò“. In cima alle classifica c’era, in realtà, il successo internazionale dei Los Lobos che vantava il successo di “La bamba”.

Il brano di Lorella Cuccarini aveva fatto da sigla d’apertura dello show televisivo di Canale 5, “Festival”. Del programma la showgirl era presenza fissa al fianco della conduzione del grande Pippo Baudo che, in quegli anni, era passato dalla Rai a Mediaset.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, si nota anche la presenza dell’eterna rivale Heather Parisi con la sua ‘Dolceamaroche fungeva da sigla del programma TV ‘Fantasticotto’ di Rai Uno, oltre che della cantautrice rock per eccellenza Gianna Nannini con il successo di ‘I maschi‘.

Top 10 del 16 gennaio 1988 |
  1. La bamba – Los Lobos
  2. Pump up the volume – MARRS
  3. Io ballerò – Lorella Cuccarini
  4. Whenever you need somebody – Rick Astley
  5. Dolceamaro – Heather Parisi
  6. The way you make me feel – Micheal Jackson
  7. You win again – Bee Gees
  8. I maschi – Gianna Nannini
  9. Smile – Gerry Scotti
  10. Faith – George Michael
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.