classifica 20 gennaio 2016

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel venerdì 20 gennaio 2016 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo internazionale di un brano particolarmente apprezzato in tutto il mondo. Il cantautore e rapper congolese Maitre Gims, infatti, portava in classifica la sua “Est-ce que tu m’amies?“.

Lo scenario della musica italiana, invece, era rappresentato dal debutto discografico di Elisa con il singolo del suo ritorno all’inglese, “No hero“. Il brano arrivava a rappresentazione e lancio del disco “On” che riportava la cantautrice friulana ad impegnarsi in un lavoro quasi esclusivamente anglofono dopo l’esperienza positiva de “L’anima vola” del 2013 scritto completamente in italiano.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, anche la presenza dell’ugola di Marco Mengoni con la sua ‘Ti ho voluto bene veramente che riprendeva lo schema della dark-ballad contemporanea poggiata su tastiere minimaliste per dar slancio ad una contaminazione del pop che proprio il cantante di Ronciglione, insieme alla scrittura di Fortunato Zampaglione e la produzione di Michele Canova Iorfida, contribuì ad affermare in Italia.

Top 10 del 20 gennaio 2016 |
  1. Est-ce que tu m’aimes? – Maitre Gims
  2. Stitches – Shawn Mendes
  3. Ginza – J. Balvin
  4. Sorry – Justin Bieber
  5. Take me home – Jess Glynne
  6. Hello – Adele
  7. Adventure of a lifetime – Coldplay
  8. No hero – Elisa
  9. What do you mean? – Justin Bieber
  10. Ti ho voluto bene veramente – Marco Mengoni
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.