classifica 7 gennaio 1978

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel sabato 7 gennaio 1978 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo di una delle formazioni italiane più apprezzate e leggendarie della storia della musica italiana, i Matia Bazar, intitolato “Solo tu“.

Il brano, pubblicato insieme alla prima raccolta ufficiale della band guidata ancora dalla voce originaria di Antonella Ruggiero, portò un grandissimo riscontro ai Matia Bazar. La canzone debuttò in prima posizione in classifica in Italia e raggiunse l’apice delle vendite anche all’estero con particolare successo in Spagna ed in Francia.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, si nota anche la presenza dei Pooh con la loro storica ‘Dammi solo un minuto‘, presentata anche in una versione in inglese ed una in spagnolo, oltre che di Rita Pavone con il successo di ‘My name is potato‘, sigla della trasmissione televisiva di Rai Uno ‘Rita: e io’.

Top 10 del 7 gennaio 1978 |
  1. Solo tu – Matia Bazar
  2. Moonflower– Santana
  3. Dammi solo un minuto – Pooh
  4. Don’t let me be… – Santa Esmeralda
  5. Isotta – Pippo Franco
  6. La vie en rose – Grace Jones
  7. Star wars – Meco
  8. Unlimited citations – Cafè Cream
  9. My name is potato – Rita Pavone
  10. Love me baby – Sheila B. Devotion
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.