promossi e bocciati novembre 2022

Tutti i numeri di vendita dell’undicesimo mese dell’anno

Le vendite non sono tutto direbbe qualcuno. Ma la realtà, invece, è che le vendite, perlomeno, sono tanto. Lo sono per chi guarda alla musica sotto la lente d’ingrandimento della popolarità, del successo e, perché no, del tornaconto economico che, forse fa brutto dirlo ma è così, è necessario se la musica si vuole continuare a produrla, proporla e promozionarla.

Andando, quindi, alla ricerca dei numeri di vendita, dei piazzamenti in classifica e dell’accoglienza ricevuta quali sono gli artisti che, nel corso dell’ultimo mese, hanno raccolto i risultati più soddisfacenti e quali, invece, hanno viste deluse le aspettative? Scopriamolo insieme:

I PROMOSSI:

Ernia:

Mancava dalle scene da due anni e mezzo, da quel Gemelli” che lo presentò come grande protagonista del nuovo pop sfruttando le cose che di buono avevano portato a galla le esperienze rap, urbane ed indie. In questo tempo poche erano state le apparizioni anche in progetti altrui, il tutto per rendere ancora più credibile ed atteso il ritorno con il progetto “Io non ho paura”. Ed il pubblico effettivamente ha risposto positivamente a questa attesa dimostrando fin da subito il più largo consenso per questo nuovo lavoro già balzato in cima alle classifiche e al gradimento.

Francesco Guccini:

Il suo nuovo progetto d’inediti, ‘Canzoni da intorto’, sceglie di andare controcorrente rifiutando l’approdo sulle diverse piattaforme digitali. Il cantautore genovese ha dichiarato di non sapere cosa sia lo streaming e di aver scelto di uscire unicamente su dimensione fisica per rispettare quella che la sua concezione di musica e di narrazione. Eppure, malgrado l’eliminazione dei circuiti che oggi assicurano maggiori “vendite”, il suo disco è balzato in vetta alle classifiche rimanendoci anche alla seconda settimane. L’azzardo ha pagato.

Annalisa 2022

Annalisa:

Il successo estivo di “Tropicana” non è stato questa volta un fuoco di paglia e la prova del nove sulla solitaria Bellissimaha dimostrato che Annalisa sa trovare anche al di fuori della dimensione da duetto e della cornice del Festival un successo di buone proporzioni. Nelle classifiche il nuovo singolo della rossa savonese sta tenendo ed in radio impazza ormai da settimane ininterrottamente. Un buon momento per dimostrare di essere cresciuta anche sul piano delle vendite.

I BOCCIATI:

Tiziano Ferro:

L’ultimo album del cantautore pop da classifica più prestigioso della nostra scena musicale degli ultimi vent’anni, “Il mondo è nostro”, è uscito con la solita attesa da parte dei fan ma non ha convinto pienamente le classifiche di vendita. I due singoli anticipatori avevano mostrato un Tiziano alle prese con delle ballate poco convincenti sotto il profilo dell’orecchiabilità mentre, invece, il disco ha fornito più colori e sfumature del solito sul tema della variabilità dei mondi sonori. Il tutto, però, ha faticato a rimanere ai vertici della FIMI scendendo già alla posizione numero 10 dopo appena 3 settimane dall’uscita. Sono lontani i tempi dei domini assoluti per mesi e mesi…

Marco Mengoni:

Dopo gli ottimi riscontri di album e singoli di Materia (Terra), la seconda parte della trilogia discografica, “Materia (Pelle)”, sta registrando consensi più timidi. Colpa forse di un singolo estivo “No stress” che ha convinto meno rispetto a quanto fatto da Ma staserae di un estratto autunnale, “Tutti i miei ricordi”, nettamente al di sotto dei risultati di Cambia un uomo. I fan hanno apprezzato l’uscita registrandone il valore ma i non strettissimi appassionati hanno dimostrato di non essere allineati con il Mengoni più “contemporaneo” rispetto a quello soul del primo capitolo.

Ultimo:

Il cantautore romano ha pubblicato un nuovo singolo da qualche settimana, “Ti va di stare bene”, e, malgrado abbia notevolmente incrementato la qualità della sua scrittura, non ha raccolto grandi risultati dimostrando una flessione piuttosto accentuata anche rispetto all’ultimo estratto estivo Vieni nel mio cuore. Vero è che è difficile funzionare ad oggi nel digitale con delle ballate amorose ma Ultimo era stato, fino a poco tempo fa, uno dei pochissimi a poter vantare questo privilegio.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.