Sanremo per tutti - La storia del Festival 1992

I riassuntoni di Sanremo, il Festival spiegato facile

Il nostro viaggio nella storia del Festival di Sanremo prosegue nel segno del cambiamento, quella del 1992 è un’edizione rivoluzionaria, caratterizzata da un deciso ritorno al passato. Alla conduzione torna Pippo Baudo, che inaugura la prima delle sue cinque edizioni consecutive, affiancato in questa occasione da ben tre donne, ovvero Alba Parietti, Brigitte Nielsen e Milly Carlucci.

Dopo tredici anni vengo ripristinate le eliminazioni per la sezione Campioni, mentre diminuiscono drasticamente le ospitate internazionali, a questo giro rappresentate solo da Annie Lennox e da Natalie Cole. Aboliti gli abbinamenti con i cantanti stranieri, debutta ufficialmente il Dopofestival e la scenografia tradizionale torna protagonista.

Un gazebo in stile liberty domina il palco dell’Ariston, incarnando a livello di immagine lo spirito di questo Festival, caratterizzato musicalmente da svariati pezzi d’amore, ma non solo, c’è spazio anche per l’attualità: dall’AIDS (“La forza della vita” di Paolo Vallesi) alle tangenti (“Italia d’Oro” di Pierangelo Bertoli), passando per la sfiducia nei confronti della classe politica (“Mendicante” di Mariella Nava).

Tra gli altri brani in concorso, spiccano “Strade di Roma” di Michele Zarrillo, “Perchè” di Fausto Leali, “Pizzinnos in sa gherra” dei Tazenda, “Piccoli giganti” dei Matia Bazar, “Ti penso” di Massimo Ranieri e “Gli uomini non cambiano” di Mia Martini, mentre al primo posto si classifica Luca Barbarossa con “Portami a ballare”, una dedica d’amore nei confronti della propria mamma. 

A trionfare tra le nuove proposte sono Aleandro Baldi e Francesca Alotta con la celebre “Non amarmi”, canzone che farà il giro del mondo e verrà interpretata da più artisti in diverse lingue, tra cui spicca la celebre versione latina di Jennifer Lopez e Marc Anthony. Questo e molto altro ancora nel ventiseiesimo appuntamento di Sanremo per tutti – il festival spiegato facile, buona visione!

Sanremo per tutti | 1992

1992 | Info

XXXXII Festival della canzone italiana
in scena dal 26 al 29 febbraio al Teatro Ariston di Sanremo
presenta: Pippo Baudo con Alba Parietti, Brigitte Nielsen e Milly Carlucci
direzione artistica: Carlo Bixio e Marco Ravera

1992 | Regolamento

42 canzoni in gara eseguite da 36 interpreti, 24 big (Mia Martini, Pierangelo Bertoli, Massimo Ranieri, Fausto Leali, Giorgio Faletti, Matia Bazar, Michele Zarrillo, Mariella Nava, Mino Reitano, Peppino Di Capri, Pupo, Lina Sastri, Nuova Compagnia di Canto Popolare e Pietra Montecorvino, Ricchi e Poveri, Orietta Berti, Drupi, Formula 3, Paolo Mengoli, Franco Fasano e Flavia Fortunato, New Trolls, Scialpi, Tazenda, Paolo Vallesi, Riccardo Fogli e Luca Barbarossa) e 18 giovani (Andrea Mingardi e Alessandro Bono, Tosca, Gatto Panceri, Massimo Modugno, Irene Fargo, Alessandro Canino, Lorenzo Zecchino, Aeroplanitaliani, Bracco Di Graci, Aida Satta Flores, Rita Forte, Statuto, Giampaolo Bertuzzi, Andrea Monteforte, Patrizia Bulgari, Stefano Polo, Tomato, Aleandro Baldi e Francesca Alotta).

1992 | Classifica Campioni

Luca Barbarossa – Portami a ballare
(Luca Barbarossa)
Mia Martini – Gli uomini non cambiano
(Giancarlo Bigazzi, Beppe Dati, Marco Falagiani)
Paolo Vallesi – La forza della vita
(Beppe Dati, Paolo Vallesi)
Pierangelo Bertoli – Italia d’oro
(Marco Negri, Pierangelo Bertoli)
Massimo Ranieri – Ti penso
(Silvio Amato, Fabrizio Berlincioni)
Matia Bazar – Piccoli giganti
(Aldo Stellita, Laura Valente, Sergio Cossu, Carlo Marrale)
Flavia Fortunato e Franco Fasano – Per niente al mondo
(Fabrizio Berlincioni, Franco Fasano)
 Tazenda – Pitzinnos in sa gherra
(Fabrizio De Andrè, Luigi Marielli)
Fausto Leali – Perchè
(Giancarlo Bigazzi, Aleandro Baldi)
10° Riccardo Fogli – In una notte così
(Giuido Morra, Maurizio Fabrizio)
11° Michele Zarrillo – Strade di Roma
(Antonello Venditti, Vincenzo Incenzo, Michele Zarrillo)
12° Mariella Nava – Mendicante
(Mariella Nava)
13° Drupi – Un uomo in più
(Depsa, Franco Fasano)
14° Peppino di Capri e Pietra Montecorvino – Favola blues
(Mimmo Di Francia, Fabrizio Berlincioni, Peppino di Capri)
15° New Trolls – Quelli come noi
(Vittorio De Scalzi, Ricky Belloni, Nico Di Palo, Massimo Gori, Fabrizio Berlincioni)

Non finalisti
Ricchi e Poveri – Così lontani
(Toto Cutugno)
Scialpi – E’ una nanna
(Giovanni Scialpi)
Lina Sastri – Femmene ‘e mare
(Rino Giglio, Rodolfo Fiorillo)
Paolo Mengoli – Io ti darò
(Giancarlo Trombetti, Graziano Alberighi, Paolo Mengoli)
Enzo Ghinazzi – La mia preghiera
(Enzo Ghinazzi)
Mino Reitano – Ma ti sei chiesto mai
(Patrizio Vernola, Beppe Andreetto, Franco Reitano, Mino Reitano)
Nuova Compagnia di Canto Popolare – Pe’ dispietto
(Corrado Sfogli, Paolo Raffone, Carlo Faiello)
Giorgio Faletti e Orietta Berti – Rumba di tango
(Giorgio Faletti)
Formula 3 – Un frammento rosa
(Loredana Bevini, Massimo Luca)

1992 | Classifica Nuove Proposte

Aleandro Baldi e Francesca Alotta – Non amarmi
(Giancarlo Bigazzi, Marco Falagiani, Aleandro Baldi)
Irene Fargo – Come una Turandot
(Enzo Miceli, Gaetano Lorefice)
Alessandro Bono e Andrea Mingardi – Con un amico vicino
(Claudio Mattone)
Lorenzo Zecchino – Che ne sai della notte
(Lorenzo Zecchino)
Patrizia Bulgari – Amica di scuola
(Gianni Ciarella)
Alessandro Canino – Brutta
(Beppe Dati, Bruno Zucchetti)
Rita Forte – Non è colpa di nessuno
(Antonio Bella, Antonio Comis, Arturo Zitelli)
Massimo Modugno – Uomo allo specchio
(Franco Migliacci, Ricky Palazzolo)
Statuto – Abbiamo vinto il Festival di Sanremo
(Oscar Gianmarinaro)

Non finalisti
Tosca – Cosa farà Dio di me
(Laurex, Andrea De Angelis)
Bracco Di Graci – Datemi per favore
(Bracco Di Graci)
Aida Satta Flores – Io scappo via
(Aida Satta Flores)
Gatto Panceri – L’amore va oltre
(Gatto Panceri)
Stefano Polo – Piccola Africa
(Cheope, Maurizio Piccoli, Roberto Pacco)
Andrea Monteforte – Principessa scalza
(Gino Paoli, Andrea Monteforte)
Tomato – Sai cosa sento per te
(Giorgio Vanni, Claudio D’Onofrio, Paolo Costa)
Giampaolo Bertuzzi – Un altro mondo nell’universo
(Simona Zanini, Marco Tansini)
Aeroplanitaliani – Zitti zitti (il silenzio è d’oro)
(Alessio Bertallot, Roberto Vernetti, Francesco Nemola)

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.