Pianeta Indie Recensiamo Musica

Alcune ultime novità della musica indipendente italiana

CANOVA: la band capitanata da Matteo Mobrici continua a rilasciare delle anteprime di quello che sarà il loro imminente nuovo album. “Tutti uguali” è il titolo del loro quarto singolo. Una canzone corale, a suo modo sentimentale, che celebra l’attaccamento alla vita; una vita come quella di George Floyd, interrotta in America durante un orrendo, triste e inaccettabile episodio di violenza. In un mondo sempre così frenetico e veloce siamo divorati dalle nostre paure, dai nostri amori ma abbiamo il dovere di non dimenticare che siamo umani, siamo schiavi, siamo tutti uguali, persi nella corrente siamo tutti uguali.

IL PASTORE: “Bel paese brutta gente” è il titolo del singolo di apertura dell’omonimo album del cantautore genovese Il Pastore. Un viaggio, del brano e dell’intero ep, lungo la storia del nostro Paese, da sempre caratterizzata dal fenomeno dell’emigrazione. Un lavoro che consente agli ascoltatori di riflettere sul tema e ricordare tutti gli italiani che nel corso dell’Ottocento e del Novecento sono partiti alla ricerca di un futuro migliore in luoghi lontani, dall’Argentina all’Australia, passando per gli Stati Uniti e la Germania. Con la sua musica Il Pastore ci lascia, dunque, con un’analisi molto attuale delle storie di tutte le popolazioni e delle loro onde migratorie perché da che mondo è mondo, vivere è migrare. 

ANTONIO SOLO: il cantautore Andrea Gemelli, dopo l’esperienza musicale all’interno della band dei Triple Trouble durata fino al 2018, ha avviato la carriera da solista con il nome d’arte di Antonio Solo. Vi consigliamo l’ascolto del suo singolo di debutto dal titolo “Casa mia“. La città belga di Gand fa da sfondo alle storie e alle vite che si sono intrecciate durante il periodo erasmus di Andrea e che, spesso, accomunano tanti giovani ragazzi che vivono un’esperienza simile. La città che ci accoglie, anche se per un periodo limitato, può diventare la nostra nuova casa e, quando arriverà il momento di lasciarla, andremo via con la consapevolezza di poter rientrare con uno zaino pieno di ricordi.

MICHELANGELO VOOD: il primo album non si scorda mai ed è finalmente arrivato questo momento per il cantante lucano Michelangelo Vood che, lo scorso 23 giugno, ha rilasciato il suo ep “Rio nero“. Un titolo che cela una dedica alle sue origini e al suo paese, Rionero in Vulture, e richiama il sentimento di paura che si prova di fronte a cose che non conosciamo e, apparentemente, non percepibili con la vista, un po’ come in un grande fiume nero. Dopo, “Van Gogh” e “Paris“, vi consigliamo l’ascolto del nuovo brano “Atollo“.

ZAMINGA: torna nella nostra rubrica Samuel Zaminga con il nuovo singolo “Wyoming“. Dopo “Pyrex“, per il cantautore reggino è giunto il momento della seconda prova. Il brano strizza l’occhio alle sonorità anni ’80 con un testo che non tradisce lo stile cantautoriale di Samuel caratterizzato da temi universali e generazionali agli antipodi. Dal senso di inadeguatezza ed estraneità, alla voglia di rivalsa ed accettazione del corso degli eventi dove per andare avanti serve un motivo, la vita è una bici che non c’ha il sellino e all’arrivo hai sempre nostalgia della partenza.

Ascolta la nostra playlist “Pianeta Indie” su Spotify:

The following two tabs change content below.

Donato Cappiello

Economista di professione, dedico il tempo libero alle mie due grandi passioni: i concerti e i viaggi. Qualcuno ha detto che la musica allunga la vita ed è per questo che i live sono diventati la mia seconda casa.

Di Donato Cappiello

Economista di professione, dedico il tempo libero alle mie due grandi passioni: i concerti e i viaggi. Qualcuno ha detto che la musica allunga la vita ed è per questo che i live sono diventati la mia seconda casa.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.