classifica 19 gennaio 2017

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel venerdì 19 gennaio 2017 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo internazionale di un brano già divenuto un classico della storia della musica contemporanea. Il cantautore britannico Ed Sheeran, infatti, portava in classifica la sua “Shape of you” accompagnando in top10 anche “Castel on the hill”.

Lo scenario della musica italiana, invece, era rappresentato dal debutto discografico del duo di J-Ax e Fedez con il loro secondo singolo congiunto, “Assenzio“. Il brano era impreziosito dal featuring di Stash, leader dei The Kolors, e Levante. L’inedito raggiunse la cifra di quattro dischi di platino corrispondente ad oltre 200.000 copie che sancivano il grande consenso raccolto dal singolo.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, si nota anche la presenza dell’eterna ugola di Fabio Rovazzi con la sua ‘Tutto molto interessante‘, altro secondo singolo di un progetto discografico debuttato nell’estate precedente con grande successo, oltre che delle note del rapper Lowlow con il successo di ‘Ulisse‘.

Top 10 del 19 gennaio 2017 |
  1. Shape of you – Ed Sheeran
  2. Rockabye – Clean Bandit e Sean Paul e Anne-Marie
  3. Assenzio – J-Ax e Fedez feat. Stash e Levante
  4. Human – Rag’n’bone man
  5. Castle on the hill – Ed Sheeran
  6. Closer – The Chainsmokers feat. Halsey
  7. Tutto molto interessante – Fabio Rovazzi
  8. Don’t wanna know – Maroon 5 feat. Kendrick Lamar
  9. Let me love you – Dj Snake e Justin Bieber
  10. Ulisse – Lowlow
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.