classifica 3 gennaio 2008

Ritorniamo al passato per riscoprire i successi di questo stesso giorno

Scorrendo le pagine del calendario e delle classifiche torniamo a quel giovedì 3 gennaio 2008 laddove l’HitParade italiana ospitava in vetta il successo di Ligabue intitolato “Niente paura“.

Il brano era stato rilasciato come singolo nell’autunno del 2007 come primo singolo della raccolta del cantautore “Primo tempo” su etichetta Warner Music Italy‘Niente paura’ debuttò direttamente in vetta alla classifica di iTunes, piattaforma all’epoca in grande voga, rimanendovi per 7 settimane non consecutive conquistando anche la testa dell’airplay radiofonico che confermava il grande successo del brano.

In classifica spicca, tra gli altri titoli, anche la presenza di ‘Dalla pelle al cuore‘, uno dei successi più illustri e conosciuti della carriera discografica del cantautore romano Antonello Venditti.

Top 10 del 3 gennaio 2008 |
  1. Niente paura – Ligabue
  2. Baby let’s play house – Elvis Presley vs Spankox
  3. No one – Alicia Keys
  4. Non siamo soli – Eros Ramazzotti e Ricky Martin
  5. Don’t stop the music – Rihanna
  6. Fango – Jovanotti
  7. Apologize – Timbaland e Onerepublic
  8. Dalla pelle al cuore – Antonello Venditti
  9. Wonderful life – Zucchero
  10. I’ll be waiting – Lenny Kravitz
La canzone |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.