12 marzo

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Il 12 marzo è il giorno che, in Italia, coincide con la festa del caciocavallo ma è anche il giorno in cui, storicamente, viene fissata la conclusione della costruzione del Tempio di Gerusalemme nel 515 a.C. oltre che la proclamazione della Dottrina Truman nel 1947 per combattere il comunismo sovietico da parte degli USA.

Musicalmente quella del 12 marzo è la giornata che ricorda la scomparsa di un’icona della musica italiana, ovvero Nilla Pizzi. Nel 2011, all’età di 92 anni, la regina del Festival di Sanremo vantava ben 31 canzoni in gara, 7 partecipazioni, 2 vittorie e altri 6 piazzamenti sul podio.

LA CANZONE:

Il 12 marzo 2019 arrivava in rotazione radiofonica un nuovo spumeggiante brano di Sfera Ebbasta, già affermatissimo artista ed esponente della scuola trap italiana esploso grazie al fenomeno del web e alle playlist nelle diverse piattaforme digitali.

Acquista qui il brano |

Mademoiselle | Videoclip

Mademoiselle | Testo

Ti do il benvenuto in Italia
Il paese di chi non ci mette mai la faccia
Se tuo figlio spaccia è colpa di Sfera Ebbasta
Non di tutto quello che gli manca

Non ci penso e faccio: oh, oh, oh, oh, oh
Qualsiasi cosa dico sarà usata contro di me
All’intervista non rispondo, oh, oh, oh
Come al cellulare se mi chiama la mia ex

Tu chiama la polizia, uh, ehi
Dicono che è colpa mia, uh, ehi
Ma nelle tasche non ho nulla, giuro, tenente
Nullatenente, adesso ho tutto quello che mi serve

Qua tutti puntano il dito, uh, mademoiselle
Perché fumo, perché bevo, perché spendo ‘sto cash
E anche chi ti sorrideva adesso non è tuo friend
Perché vuole ciò che hai, tenerlo tutto per sé

Non ci penso e faccio: oh, oh, oh, oh, oh
Oh, oh, oh, oh, oh
Io non ci penso e faccio: oh, oh, oh, oh, oh
Oh, oh, oh, oh, oh

Mamma, non ti preoccupare della censura
Questo sembra scemo, sembra che non arriva all’uva
La mia faccia in copertina solo per copertura
Un esorcista ha detto che gli faccio paura

Ma qui è la stessa storia da anni
E mi fai quasi pensare, io fumo e tu ti sballi
E no, non voglio dire nulla di sbagliato
Ma anche se non dici nulla qua comunque ti sbagli

Chiamano la polizia, uh, ehi
Dicono che è colpa mia, uh, ehi
Ma nelle tasche non ho nulla, giuro, tenente
Nullatenente, adesso ho tutto quello che mi serve

Qua tutti puntano il dito, uh, mademoiselle
Perché fumo, perché bevo, perché spendo ‘sto cash
E anche chi ti sorrideva adesso non è tuo friend
Perché vuole ciò che hai, tenerlo tutto per sé

Non ci penso e faccio: oh, oh, oh, oh, oh
Oh, oh, oh, oh, oh
Io non ci penso e faccio: oh, oh, oh, oh, oh
Oh, oh, oh, oh, oh
Io non ci penso e faccio: oh, oh, oh, oh, oh
Oh, oh, oh, oh, oh

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.