30 marzo

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Il 30 marzo è la data che ricorda la vendita del dipinto Girasoli di Van Gogh alla cifra di 40 milioni di dollari. Era il 30 marzo anche quando la Russia vendeva agli USA l’Alaska nel 1867 e quando, nel 1954, il Canada apre la sua prima linea metropolitana.

Musicalmente quella del 30 marzo è la giornata che ricorda la nascita di Dori Ghezzi, affermata artista nostrana oltre che compagna di Fabrizio de Andrè. Giornata da dedicare anche al ricordo di Franco Califano, indimenticabile cantautore romano che proprio il 30 marzo del 2013 ci lasciò.

LA CANZONE:

Il 30 marzo 2012 arrivava in rotazione radiofonica la voce di Marco Carta per una Mi hai guardato per caso che, in qualche modo, segnava una sua personale ripartenza musicale.

Affiancato dalla penna pop di Federica Camba e Daniele Coro, l’interprete sardo aveva la possibilità di concentrarsi su di una ballata d’amore che ne esaltasse le migliori sfumature timbriche. Il potente crescendo e il funzionale ritornello permettevano alla voce di Carta di ricollocarsi sul solco di una tradizione musicale perfettamente indicata per lui ed il suo pubblico.

Acquista qui il brano |

Mi hai guardato per caso | Videoclip

Mi hai guardato per caso | Testo

Ho l’impressione di cadere
Ho l’esigenza di nascondere
Quello che provo per te
E’ un’abitudine del cuore mio,
Sono in contrasto con l’amore io,
Ed è del tutto ironico,
Io che mi fingo indifferente
Invece resti nella mente

Sai mi sono innamorato di te,
Da quando mi hai guardato per caso,
Quell’aria un po’ sicura di te,
Di chi non ha paura di niente,
Invece io paura ne ho
Di rimanere appeso tra la gente
Voglio urlare conquistare
La mia vita da sognare,
Fino a quando non sarò più trasparente

Ho un’astinenza da colmare
Ho un’apparenza da sconfiggere
è quella che lascio a te
è un’attitudine sentirti mia
Quando ti cerco lo sa solo Dio
Atteggiamento cronico
Io che mi fingo indifferente
Ma resto inesorabilmente

Sai mi sono innamorato di te,
Da quando mi hai guardato per caso,
Quell’aria un po’ sicura di te,
Di chi non ha paura di niente,
Invece io paura ne ho
Di rimanere appeso tra la gente
Voglio urlare conquistare
La mia vita da sognare,
Fino a quando non sarò più trasparente

Se tu non hai paura di niente
Invece io di paura ne ho
Di rimanere appeso tra la gente
Voglio urlare conquistare
La mia vita da sognare,
Fino a quando non sarò più trasparente

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.