Almanacco musicale del 22 novembre

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 22 novembre

1956 – Nasce a Lentini il cantautore Alfio Antico
1970 – Mina lancia il singolo “Io e te da soli”
1976 – I Pooh sono primi in classifica con “Linda”
1993 – “Delusa” di Vasco Rossi è in cima alla hit parade
2005 – Adriano Celentano è ai vertici delle classifiche con “L’indiano”
2006 – Marco Masini e Umberto Tozzi rilasciano il loro disco insieme “Tozzi Masini”*
2008 – Ci lascia il cantante Nino Ginex
2010 – Pino Daniele pubblica l’album “Boogie Boogie Man”
2010 – Francesco Baccini rilascia la raccolta “Ci devi fare un goal”
2011 – Laura Pausini incide “Non ho mai smesso”
2012 – Ivano Fossati lancia “Ho sognato una strada”
2013 – Elisa pubblica il singolo “Ecco che”**
2014 – Riccardo Sinigallia pubblica “Che non è più come prima”
2015 – Paolo Vallesi rilascia “In questo mondo”
2016 – Boosta e Luca Carboni incidono “Come la neve”
2017 – Rita Bellanza lancia il singolo “Le parole che non dico mai”

*I personaggi del giorno: Marco Masini e Umberto Tozzi

Tozzi MasiniSono passati dodici anni dal lancio di “Tozzi Masini”, l’album realizzato dai due amici cantautori, nel quale sono presenti tre brani inediti (“Come si fa…?”, “Anima italiana”, “Arrivederci per lei”), un duetto sulle note di “T’innamorerai”, più sei canzoni di Tozzi cantate da Masini (“Tu”, “Gli altri siamo noi”, “Ti amo”, “Gloria”, “Io camminerò”, “Qualcosa qualcuno) e sei canzoni di Masini cantante da Tozzi (“Perché lo fai“, “Ti vorrei“, “Disperato“, “Cenerentola innamorata“, “Ci vorrebbe il mare“, “L’uomo volante”).

**La canzone del giorno: Ecco che

“…Oh oh oh oh oh oh oh
distratto passeggi dentro il mondo.
tu non vivi fino in fondo e speri che il tempo passi accanto,
rubando da te un solo respiro.
rimani nascosto dietro all’ombra,
non ti importa l’apparenza,
credi che, che nessuno se ne accorga.
non pensi mai a me, che vivo di te

Ecco che, tutto sembra possibile.
se ti lasci un po’ andare ad un mondo che ride,
tu ridi di lui e senti che pace

Un ritratto sbiadito con il tempo, consumato poi dal vento.
e pensi che ci sia davvero poco che parli di te, pensavi già a me

Ecco che, tutto sembra possibile.
se ti lasci un po’ andare ad un mondo che ride, tu ridi di lui.
senti che pace, che ti viene da ridere
se ti lasci guardare da un mondo che vive,
trovando negli occhi un senso di pace.
oh oh oh oh oh oh oh
(trovando negli occhi un senso di pace)

Mi senti sono io che ti sto accanto e da tempo che ti guardo.
e senti sei, sei tu e ora tu sei dentro me

Ecco che, tutto è così incredibile.
basta lasciarsi andare è l’amore che viene sorridigli tu, sorridigli bene.
ti viene da vivere.
e sai lasciarti cadere come ti piace e grida il tuo nome e ricorda la pace.
oh oh oh oh oh oh oh
lasciarsi andare l’amore che viene.
oh oh oh oh oh oh oh
e sorridigli tu sorridigli bene.
oh oh oh oh oh oh oh
lasciarsi andare l’amore che viene.
oh oh oh oh oh oh oh
e sorridigli tu…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.