17 novembre

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Il 17 novembre è la Giornata internazionale degli studenti. Il 17 novembre è la data in cui, nel 1869, in Egitto viene ufficialmente inaugurato il Canale di Suez per unire il Mar Mediterraneo ed il Mar Rossi. Era il 17 novembre anche il giorno in cui, nel 1558, diventa regina d’Inghilterra la famosa Elisabetta I.

Musicalmente quella del 16 novembre è la data di compleanno di Nada, amatissima cantautrice che con la propria penna e la propria musica ha spesso indagato la profondità dell’umanità, della vita e del sentimento. Candeline sulla torta anche per Shablo, noto produttore che, soprattutto nel corso degli ultimi anni, sta conoscendo un’ottima fortuna discografica grazie al crossover di generi che è riuscito a proporre.

LA CANZONE:

Il 17 novembre 2017 arrivava in rotazione radiofonica la proposta musicale di Shade e Federica Carta per il loro primo brano congiunto intitolato Irraggiungibile. La canzone faceva da apripista ad una fortunatissima collaborazione, che riprendeva la ricetta del crossover tra pop e rap, che si sarebbe poi rivista, da lì a pochi mesi, anche sul palco del Festival di Sanremo con Senza farlo apposta.

Acquista qui il brano |

Irraggiungibile | Videoclip

Irraggiungibile | Testo

Ehi ciao, come va? (ciao)
Non bloccarmi anche qua
Sai, non ho niente da dimostrarti, ok
Non dimostro manco l’età
Scusa, ma la miglior difesa per me è l’attacco di panico
Buchi nell’acqua ne ho fatti tanti
Che ho fatto a piedi l’Atlantico

E va bene, sto bene
Fra di noi c’è un cratere, puoi cadere
Fare sbagli ci viene solo insieme
Questo mondo fa schifo
Infatti ti voglio un mondo di bene

E quando piango non mi vedi
Ma rimango in piedi
Con gli occhi puntati su quei vetri
Ho un telescopio a casa e guardo sempre su quei cieli
Perché tu mi scrivi solo se si allineano i pianeti

E fa male, sì, ma non ci devi pensare
Nella mia testa c’è una tempesta
E non è temporaneo questo temporale
Sbaglio a chiamare, sbaglio chi amare

Niente da fare, lasciami stare, tutto è normale
Abbracciati da sola, che ora me ne devo andare

E forse ti sembrerò un’idiota totale
Quando ti manderò questa nota vocale
Tanto non mi rispondi mai
Tu non mi ascolti mai
E mi dicevi sempre che non sono normale
Se non riesco a dormire ma continuo a sognare
Tanto non mi rispondi mai
E non mi ascolti mai
Resti sempre irraggiungibile

E ti avrei tolto tutti i vestiti
Se soltanto io avessi potuto
Ma se guardi come siamo finiti
Alla fine ti ho tolto soltanto il saluto

Sai che non ti chiedo aiuto
Per non sembrarti depresso
Solo che il mio passatempo è guardare il mio show preferito
Il tuo ultimo accesso

E per quanto mi riguarda una meta vale l’altra
Vivo con la mia valigia fatta
È inutile che tu mi dica scappa
Perché il destino segue la mia mappa

Ho le frasi nella pancia
Come se mangiassi Baci Perugina senza togliere la carta
Ti do quattro baci sulla guancia
Due per te e due per la doppia faccia

E forse ti sembrerò un’idiota totale
Quando ti manderò questa nota vocale
Tanto non mi rispondi mai
Tu non mi ascolti mai
E mi dicevi sempre che non sono normale
Se non riesco a dormire ma continuo a sognare
Tanto non mi rispondi mai
E non mi ascolti mai
Resti sempre irraggiungibile

E giro a vuoto e non so più chi sei
Per me sei sempre irraggiungibile
È uguale solo il numero sopra il display che non cancellerei

E forse ti sembrerò un’idiota totale
Quando ti manderò questa nota vocale
Tanto non mi rispondi mai
Tu non mi ascolti mai
E mi dicevi sempre che non sono normale
Se non riesco a dormire ma continuo a sognare
Tanto non mi rispondi mai
E non mi ascolti mai
Resti sempre irraggiungibile

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.