5 maggio

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Il 5 maggio è il giorno in cui, nel 1821, moriva nell’isola di Sant’Elena Napoleone Bonaparte, evento da cui anche Alessandro Manzoni trasse ispirazione per una sua celebre ode. Era il 5 maggio del 2000 quando usciva nei cinema Il gladiatore e quando, nel 1999 Anastacia pubblicava il brano I’m outta lova, considerato uno dei grandi classici del mondo dance pop internazionale.

Musicalmente quella del 5 maggio è anche la data del compleanno di Davide Simonetta. Nato come cantante ma divenuto, poi, autore e produttore di primo rilievo è riuscito, negli anni, a ritagliarsi un posto importante nel mondo della musica italiana divenendo noto anche come dWhale.

LA CANZONE:

Il 5 maggio 2017 arrivava in rotazione radiofonica per la prima volta la voce di Riki per il singolo Perdo le parole. La canzone era il primo singolo della carriera del cantante milanese che esordiva sul mercato discografico sfruttando la sua partecipazione al talent Amici di Maria de Filippi“.

Acquista qui il brano |

Perdo le parole | Videoclip

Perdo le parole | Testo

La corsa con te in braccio fatta per le scale
Confondere lo zucchero al posto del sale
E ridere di niente che poi ci porta a foto di noi
Ad un selfie venuto male

La poggia allunga il cocktail fatto per restare
Ed il tuo mondo vola e intanto il ghiaccio cade
Tu piano ti addormenti che poi ti porto dentro se vuoi
Mentre ti resto a guardare

Dimmi qualcosa, qualcosa che resta
Senza fare di più che la scena è perfetta
Se quando ti guardo è già tutto migliore
Perdo le parole

Prova con gli occhi a dirmi ciò che non riesci
Quando il centro sei tu con i tuoi movimenti
Se quando capisco che esiste l’amore
Perdo le parole

Alzi la radio e quindi abbassi lo schienale
E piazza della scala sembra decollare
Ti porto le mani sugli occhi ed aspetta a parlare
Sì ma non sbirciare
Spazi immensi spazio tempo e temporale
Le gocce si rincorrono sulle vetrate
Hai da finire ancora quel film ma amore è tardi stai qui
Se no ti svelo il finale

Dimmi qualcosa, qualcosa che resta
Senza fare di più che la scena è perfetta
Se quando ti guardo è già tutto migliore
Perdo le parole

Prova con gli occhi a dirmi ciò che non riesci
Quando al centro sei tu con i tuoi movimenti
Se quando capisco che esiste l’amore
Perdo le parole

E perdo le parole
E perdo le parole
E perdo le parole

Dimmi qualcosa, qualcosa che resta
Senza fare di più che la scena è perfetta
Se quando ti guardo è già tutto migliore

Prova con gli occhi a dirmi ciò che non riesci
Quando al centro sei tu con i tuoi movimenti
Se quando capisco che esiste l’amore
Perdo le parole

E perdo le parole
E perdo le parole
E perdo le parole
Perdo le parole

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.